fbpx

Tiroide e fertilità, intervista alla dott.ssa Emilia Martedì

Tra la patologia tiroidea (cd. tiroide) e la fertilità esiste un rapporto di dipendenza. Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Emilia Martedì, Direttore sanitario del Centro Antidiabete AID presso il Centro diagnostico San Ciro di Portici, a margine del corso di formazione “La tiroide nelle mani del medico di famiglia” tenuto a Polignano a Mare con la responsabilità scientifica del dott. Agostino Specchio, medico di medicina generale e endocrinologo, e l’organizzazione di AV Eventi e Formazione.
Con la dott.ssa Emilia Martedì, nella video intervista, abbiamo affrontato anche la diagnosi della patologia tiroidea subacuta e delle possibilità di cura della stessa. La tiroidite subacuta è una malattia infiammatoria acuta della tiroide, probabilmente causata da un virus. I sintomi comprendono la febbre e il dolore in corrispondenza della tiroide. L’ipertiroidismo iniziale è frequente, talvolta seguito da un periodo transitorio di ipotiroidismo. La diagnosi si basa sulla clinica e sui test funzionali, anche se la malattia si risolve nel corso di alcuni mesi: è occasionalmente recidiva e può causare un ipotiroidismo permanente qualora la distruzione follicolare sia molto vasta.
In proposito – è stato detto nel corso dell’evento formativo – è di fondamentale importanza la dotazione dell’ecografo nello studio del medico di medicina generale: uno strumento di imaging che conferisce un valore aggiunto incommensurabile al suo pensiero diagnostico e, ad esempio, permettere in pochi minuti di fare corretta diagnosi di una tiroidite subacuta se la clinica ne impone il dubbio.
Rivedi qui tutte le video interviste realizzate al corso di formazione scientifica dal titolo “La tiroide nelle mani del medico di famiglia”