Medical News

Perché baciamo a occhi chiusi?

Studio inglese, migliora anche la consapevolezza tattile

Il cervello non ce la fa a ‘sopportare’ un insieme di dati visivi e sensazioni tattili, ecco perché quando svolgiamo un’azione che richiede di rispondere a entrambi questi stimoli,ad esempio quando ci baciamo, sentiamo il bisogno di chiudere gli occhi. Questa la conclusione a cui arriva uno studio della Royal Holloway University di Londra, nel Regno Unito, pubblicato sulla rivista Journal of Experimental Psychology: Human Perception and Performance. Lo studio non ha direttamente coinvolto persone che si baciavano, ma si è focalizzata l’attenzione in generale su stimoli visivi e tattili allo stesso momento, chiedendo a un numero ristretto di volontari, 16, di identificare alcune lettere in un contesto considerato di alta o bassa difficoltà, misurando al tempo stesso anche la loro risposta a stimoli tattili come delle vibrazioni. Dai risultati e’ emerso che il campo visivo tende a prevalere su quello tattile, quindi se ci si vuole focalizzare su quest’ultimo, come appunto nel caso di un bacio, chiudere gli occhi sembra quasi necessario. “La nostra ricerca ha scoperto che il campo visivo e’ piu’ impegnativo e riduce la reattività delle persone verso le sensazioni tattili-spiega Polly Dalton, una delle autrici della ricerca- ciò implica che ad esempio, che chiudendo gli occhi si è in grado di migliorare la consapevolezza tattile, e questo potrebbe essere uno dei motivi per i quali tendiamo a farlo quando ci baciamo”.