PILLOLA 5 GIORNI DOPO, MEDICI CATTOLICI PLAUDONO A CSS

ROMA – ”Le nostre istanze a tutela della persona umana sono state ascoltate”. Lo ha affermato Filippo Maria Boscia, presidente nazionale dell’Associazione Medici Cattolici Italiani, commentando il parere con cui il Consiglio Superiore di Sanità ha stabilito che il farmaco EllaOne, il contraccettivo d’emergenza noto come “pillola dei 5 giorni dopo”, debba essere venduto solo in regime di prescrizione medica, indipendentemente dall’età della paziente, per evitare gravi effetti collaterali in caso di assunzioni ripetute in assenza di controllo medico. ”Ulteriore conquista – prosegue Boscia – è l’emendamento approvato che stabilisce che la legislazione sulla riproduzione e’ di competenza nazionale. La commissione del Consiglio Superiore di Sanità ha anche riconosciuto che non si può escludere l’effetto anti-impianto”.

11 Marzo 2015