fbpx

Premio Europeo Inventori 2016 vinto con l’Occhio magnetico’

Assegnato a Lisbona, anche a pacemaker anti-Parkinson

Agli ideatori di un nuovo strumento per la diagnosi basato su un “occhio magnetico” capace di esplorare il corpo umano e al pacemaker cerebrale per sconfiggere il morbo di Parkinson vanno due dei principali riconoscimenti del Premio Europeo degli Inventori.
Alla cerimonia, che si è svolta a Lisbona, erano presenti il primo ministro portoghese Antonio Costa e il commissario europeo per Ricerca, Scienza e Innovazione, Carlos Moedas.


Sono stati i tedeschi Bernhard Gleich e Jürgen Weizenecker, del centro di ricerca Philips di Amburgo, a vincere il premio nella categoria più ambita, relativa all’Industria, con un progetto pensato per la diagnosi ma che potrebbe trovare anche altre applicazioni mediche. Pubblicata per la prima volta nel 2005 suNature, l’idea dei ricercatori tedeschi è poter osservare e controllare senza strumenti invasivi nanoparticelle metalliche iniettate nel corpo umano. Una tecnica che permetterà non solo di analizzare organi come il cuore, ma di trasportare i farmaci nella destinazione giusta, guidandoli a distanza.