fbpx

Riminiwellness, sport e benessere uniti in Romagna

Edizione sempre più internazionale visitatori da cinquanta Paesi

Un momento sempre più internazionale tra anteprime mondiali, focus sul rapporto tra alimentazione e allenamento, incontri ed eventi. E’ l’undicesima edizione di Riminiwellness fino al cinque giugno alla Fiera di Rimini e lungo la riviera. Dopo il successo della scorsa edizione con oltre 260mila visitatori è tornato questo appuntamento che riunisce in Romagna un settore, quello dello sport e del benessere, che in Europa – per la sola parte relativa all’attività sportiva – vale il 2% del Pil comunitario. E lo fa in un mix di professionalità e divertimento che coinvolge non solo il pubblico degli addetti ai lavori ma anche la vasta platea degli appassionati. 
Anche l’edizione 2016 occupa tutto il quartiere espositivo: 16 i padiglioni attivi con 45 palchi e un totale di oltre 400 aziende, tra dirette e rappresentate, attive nei diversi settori: fitness, benessere, danza & sport fashion, turismo wellness, contract & design. Riconfermate, e in crescita, le sezioni Riabilitec, dedicata alla riabilitazione, e Rimini Steel, incentrata sulle arti marziali e da combattimento. Confermato inoltre anche il doppio format W-Pro (area studiata per il pubblico professionale) e W-Fun (lo spazio dedicato agli appassionati). 
”RiminiWellness – ha ricordato il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni – è riconosciuto come evento leader del settore, con una valenza internazionale in continua crescita. Per il 2016 prevediamo ulteriori margini di sviluppo, senza precedenti in termini di pubblico straniero, professionale e appassionato. Le due anime B2B e B2C convivono armonicamente, sviluppando una formula unica di grande successo, sia per il business degli operatori, sia per lo sportivo e il grande pubblico”. 
Un’edizione internazionale, con anteprime mondiali e l’esaltazione del rapporto tra alimentazione ed allenamento con un’intera area dedicata al Food Well Expo. Tanti i Paesi presenti con delegazioni provenienti in particolare da Danimarca, Finlandia, Grecia, Norvegia, Polonia, Russia, Serbia, Spagna, Turchia, Ungheria e Uzbekistan. Attesi dall’estero anche molti visitatori (solo online sono cinquanta i paesi di acquisto dei biglietti). E, una volta spente le luci del quartiere fieristico, si accenderanno quelle di Riminiwellness Off: incontri, eventi all’aperto, feste sulla spiaggia e nei locali della riviera.