fbpx

Rischio perdita udito con alcuni analgesici se usati a lungo

Nel mirino uso di lunga durata di paracetamolo e ibuprofene

Antidolorifici e rischio di perdita di udito: le donne che usano paracetamolo (il principio attivo della tachipirina) o ibuprofene (un altro antidolorifico non steroideo di uso molto comune) per tanto tempo (sei anni in media) presentano un maggior rischio di perdita di udito.

   
Lo rivela un ampio studio condotto da esperti del prestigioso Brigham and Women’s Hospital di Boston pubblicato sulla rivista American Journal of Epidemiology.

   
Già in passato dosaggi elevati di aspirina – un altro comune analgesico – erano stati collegati a perdita di udito, un problema comune specie tra gli anziani. Gli esperti hanno analizzato dati relativi a oltre 54 mila donne di 48-73 anni arruolare nell’ambito del progetto di ricerca Nurses’ Health Study. 

È emerso un modesto ma significativo aumento di rischio di perdita di udito per le donne che hanno usato a lungo uno dei due antidolorifici. Secondo i ricercatori ipotizzando l’esistenza di un meccanismo di causa ed effetto tra uso di questi farmaci e perdita di udito, si può stimare che il 5,5% dei casi di perdita uditiva nel campione esaminato siano riconducibili proprio all’uso di questi farmaci.