fbpx

Sono tre i tipi di stupidità, la peggiore e’ sovrastimarsi

Studio, c’e’ anche ‘mancanza di controllo’ e ‘assenza mentale’

Se non si vuole apparire stupidi, meglio non sovrastimarsi. La stupidità, che a volte colpisce anche gli intelligenti, può essere infatti di tre tipi: quella che interviene quando si sopravvalutano le proprie capacità, quella che invece e’ relativa alla mancanza di autocontrollo e infine l’ultima legata alla cosiddetta ‘assenza mentale’, cioè la mancanza di consapevolezza di ciò che si sta facendo. Ed e’ la prima, tra queste, ad essere considerata la peggiore. A identificare i tre scenari e a emettere questo ‘verdetto’ e’ una ricerca della Eotvos Lorand University di Budapest, pubblicata su Intelligence. Gli studiosi hanno preso in esame 180 storie raccontate da giornali, blog e forum, sottoponendole a 150 persone, chiedendo loro quale denotasse stupidità e in che grado. Dai risultati e’ emerso che il 90% delle persone era d’accordo su quali storie fossero stupide, ‘puntando il dito’ in primo luogo su uno scenario definito dagli studiosi come “fiduciosa ignoranza”, nel quale in un caso specifico, come ad esempio prendendo la macchina quando abbiamo bevuto confidando in una pronta capacità di reazione, sovrastimiamo le nostre possibilità cadendo magari in errore. Ma ci sono altri due scenari: un secondo tipo di stupidità legata alla cosidetta “mancanza di controllo”, quella che ci porta a rinunciare ad esempio a un’uscita per giocare ai videogame, e un terzo tipo che può essere definita dell”assenza mentale’, quando non si sta prestando attenzione o non si è a conoscenza di qualcosa.