Medical News

Attivato da oggi, all’UOS Centro Alzheimer dell’Asp di Catania, il progetto per la prosecuzione degli interventi riabilitativi, attraverso l’uso di canali virtuali o telefonici.

La riorganizzazione dei servizi dell’Asp di Catania, in linea con le misure in materia di lavoro agile, è pensata prioritariamente per garantire la continuità relazionale e terapeutica con i pazienti e i familiari e contrastare le ricadute sociali determinate dall’emergenza pandemica, con conseguenze sulla riduzione delle relazioni sociali ed interpersonali, sul senso di solitudine e l’ansia generata dalle continue informazioni.

In questo senso è stato rimodulato il lavoro di sostegno psicologico e le attività di riabilitazione cognitiva, senza far spostare utenti e familiari dalla propria abitazione, avviando tante procedure. Come ad esempio il colloquio telefonico di sostegno e d’informazione per “ascoltare attivamente” il peso emotivo dell’attuale momento di crisi, sia del paziente che dei suoi familiari e fornire tutte le informazioni su: funzionamento dei servizi. Indicazioni generali utili a limitare i contatti sociali e a comprendere meglio i continui cambiamenti normativi.

Videochiamate individuali o di gruppo con lo scopo di proseguire le attività gruppali di training cognitivo e gruppi di sostegno psicologico già attivi.
Gli operatori coinvolti sono: 3 psicologi e 4 tecnici della riabilitazione psichiatrica. È stata, inoltre, dedicata la seguente linea telefonica per le consulenze e le informazioni: 095.2545245, disponibile: lunedì, mercoledì e venerdì, ore 9.00-13.00, martedì e giovedì, ore 15.00-18.00.
Si amplia, pertanto, in questo difficile momento, l’offerta dei servizi dell’UOS Centro Alzheimer, finalizzati a: mantenere il benessere degli utenti in carico ai Centri diurni e agli Ambulatori Alzheimer; semplificare l’informativa sul Covid-19; evitare che pazienti e familiari possano vivere questo momento di isolamento come abbandono da parte dei contesti di cura a cui normalmente fanno riferimento.

Medical News

Avviata, all’Asp di Catania, la procedura per la ricognizione del personale in possesso dei requisiti per la stabilizzazione. Il relativo avviso è pubblicato sul sito internet aziendale al seguente indirizzo: https://www.aspct.it/news/default.aspx?news=15265.

«Per numerosi lavoratori – afferma il direttore generale dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza -, poniamo la parola fine ad anni di precariato. È un provvedimento atteso che, nella cornice normativa nazionale, evidenzia la grande e tempestiva attenzione dell’Assessorato regionale alla Salute grazie al quale le Aziende sanitarie sono state messe nelle condizioni di operare con celerità attivando gli iter di stabilizzazione previsti».

La procedura si rivolge ai titolari di incarico di lavoro a tempo determinato e di contratto di lavoro flessibile, in servizio presso l’Asp di Catania dopo il 28.08.2015, al fine di verificare se e di quali requisiti siano in possesso per essere ammessi alle procedure di stabilizzazione così come individuate dalla Legge n. 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) e dalle direttive dell’Assessorato regionale alla Salute.

«La sanità siciliana, grazie al lavoro e all’impegno dell’assessore regionale alla salute, avv. Ruggero Razza – aggiunge il dott. Lanza -, sta vivendo un grande momento di programmazione e di fermento. Siamo al crocevia di molti percorsi attivati – i nuovi Atti aziendali, le nuove dotazioni organiche, le stabilizzazioni e i concorsi, l’implementazione della rete ospedaliera e tutto quello che è in cantiere in Assessorato – che una volta messi a regime consentiranno alla nostra sanità di essere più competitiva, innovativa, sicura e efficiente nel servizio ai cittadini».

Rispetto ai procedimenti di stabilizzazione già avviati e conclusi attraverso la pregressa applicazione dell’art. 20, commi 1 e 2, del D.Lgs. 75/2017 (Legge Madia), le nuove procedure sono rivolte alle stesse categorie di soggetti già destinatarie dei benefici (personale medico, tecnico-professionale e infermieristico, dirigenziale e non, del Servizio sanitario nazionale) che, in virtù dell’applicazione della Legge di Bilancio 2020, hanno maturato i requisiti richiesti dalla normativa alla nuova data del 31.12.2019.

«Ultimata la ricognizione – spiega il dott. Santo Messina, direttore dell’UOC Risorse Umane -, provvederemo in tempi celeri alla stabilizzazione del personale di cui al comma 1. Al contempo verranno bandite le procedure concorsuali, previste dalla legge, per la stabilizzazione del personale individuato dal comma 2».
Inoltre, il restante personale dirigenziale e non dirigenziale, precedentemente escluso dalla stabilizzazione, è adesso ammesso a partecipare alle nuove procedure, fermo restante il possesso dei requisiti alla data originaria del 31.12.2017.

Gli interessati dovranno produrre la documentazione richiesta nell’avviso, secondo le modalità indicate nello stesso (reperibile al link sopra indicato), entro il 6 febbraio p.v.

Medical News

Consegnati ieri mattina i lavori per la rifunzionalizzazione dei locali dell’UOC di Radiologia dell’Ospedale “Gravina”.
Il progetto realizzato dall’UOC Tecnico nel 2017 mira a rimuovere le criticità emerse in ordine alla pavimentazione, ai servizi igienici nelle sale radiologiche nonché ai livelli di sicurezza del personale ivi operante.
Presso il nosocomio calatino sono stati, inoltre, avviati i lavori per il completamento del rifacimento del tetto dell’ala ovest, prevedendo l’utilizzo di un nuovo materiale impermeabilizzante. Con questo ulteriore step il tetto dell’intero Presidio è stato sottoposto a lavori di manutenzione straordinaria. Gli interventi termineranno nel mese di ottobre 2018.
Sono, invece, conclusi i lavori di sistemazione dee aree adiacenti UOC di Medicina Nucleare, per l’accesso dei mezzi di manutenzione degli impianti nucleari e dell’area della morgue.

Medical News

Sabato 16 Giugno 2018 – U.O. E.P.S.A. – Via Bambino, 32 Catania

EVENTO ACCREDITATO ECM

Ore 8:00 Introduce e coordina i lavori:
Salvatore Cacciola – (Dirigente Responsabile U.O. E.P.S.A.)

Interventi:

La Sicurezza nelle nostre abitazioni
Accadimento e comportamenti per una casa sicura
Antonella Scroppo (Assistente Sanitario Distr. di Gravina ASP Catania)

Il D.lgs 81/08 e s.m.i. (Sicurezza e Igiene nei Luoghi di Lavoro)
L’ambiente domestico come luogo di lavoro. Il rischio elettrico,
MMC, incendio.

Martino Gelsomino (Ingegnere)

Video sui principali Rischi: Ustioni, Intossicazioni, Tagli e Ferite,
Annegamento, Cadute, Folgorazione, Soffocamento.

Tiziana Bosco (Esperta Multimediale)

Ore 14:00 Conclusioni

PROFESSIONI ALLE QUALI SI RIFERISCE L’EVENTO
MMG – Medico di Medicina Generale
PLS – Pediatri di Libera Scelta
Infermieri Professionali
Collaboratori familiari
Educatori Scolastici
Caregiver

Scarica Modulo

Medical News

L’incontro verterà sulle principali patologie ematiche e sullo stato attuale dei trattamenti terapeutici

Oggi alle 14.30, presso l’Aula Dusmet del presidio ospedaliero del Garibaldi-Centro, avrà luogo la sesta edizione del corso di formazione “Il punto… sulle Emoglobinopatie”, sotto la responsabilità di Vincenzo Caruso, direttore dell’unità operativa dipartimentale di Talassemia dell’Arnas Garibaldi.
L’incontro verterà sulle principali questioni inerenti le patologie ematiche, come le talassemie intermedie e gli aspetti clinici della drepanocitosi, sullo stato attuale dei trattamenti terapeutici quali il trapianto di cellule staminali emopoietiche nelle emoglobinopatie e la ferrochelazione, nonché sull’importanza della donazione di sangue secondo criteri di qualità e sicurezza.
A porgere i saluti ai presenti e a introdurre il corso saranno il direttore generale dell’Arnas Garibaldi, Giorgio Santonocito, il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, Giuseppe Giammanco, il presidente dell’Ordine dei Medici, Massimo Buscema e il segretario provinciale Medici di Famiglia, Domenico Grimaldi.