Medical News

Si comunica che sono riaperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione relativamente al solo avviso pubblico per l’assegnazione di una borsa di studio della durata di dodici mesi a laureati in Educazione Professionale, indetto con delibera n. 211 del 16-4-2018 e successive modifiche. Il nuovo termine per la presentazione delle domande scade il 22-9-2018. L’Avviso è consultabile nella Sezione “Concorsi e Avvisi” dell’Albo Pretorio aziendale.

Medical News

Grazie all’Associazione “Il giorno dopo” si aggiunge una possibilità di approfondire l’effetto dei farmaci innovativi sulle donne in attesa di intervento

Una borsa di studio annuale è stata donata alla Struttura di Oncologia del Santa Maria Nuova dall’associazione “Il giorno dopo” per approfondire le possibilità di trattamento pre-operatorio dei tumori mammari con nuove terapie immunologiche.
La donazione è stata formalizzata nei giorni scorsi al 4° piano del CORE alla presenza dell’oncologo responsabile della Breast unit aziendale Giancarlo Bisagni, del direttore amministrativo del presidio ospedaliero Barbara Monte e della presidente dell’associazione Cinzia Gimelli, accompagnata dai soci Francesca Farioli e Gianni Taglini.

Sono oltre 500 all’anno i nuovi casi di tumore al seno nella provincia di Reggio Emilia. Il dato conferma il trend generale che colloca questa in cima alla lista delle patologie femminili.
Le conoscenze acquisite nel corso degli ultimi decenni sulla biologia di questo specifico tumore, grazie allo sviluppo della ricerca clinica, hanno permesso di elaborare farmaci innovativi e nuove strategie terapeutiche. Gli studi più recenti sono focalizzati sul ruolo del sistema immunitario, in particolare sulla sua capacità di bloccare la malattia e riconoscere come estranee le cellule malate, sino a indurre la loro distruzione. A questo approccio è ispirata la nuova generazione di farmaci, impiegati nei trattamenti pre-operatori e post-operatori, il cui obiettivo è incentivare il potenziamento del sistema immunitario a scapito del progredire della malattia.

Nata nel 2016, l’associazione “Il giorno dopo” offre prestazioni dirette, personali e gratuite dei propri aderenti nei settori dell’assistenza sociale e sanitaria, formazione e beneficenza per il perseguimento di scopi di solidarietà.

http://www.ilgiornodopocore.com

Medical News

Scadenza: 01/06/2018
A.O.U. Policlinico P. Giaccone di Palermo – Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l’assegnazione di una borsa di studio, della durata di mesi 12, eventualmente rinnovabile, da conferire a Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentale, pertinente la realizzazione del progetto “Consolidamento e ampliamento network teleconsulto per la medicina orale”.
Responsabile Scientifico: Prof.ssa Giuseppina Campisi

Scarica PDF

Medical News

Si comunica che il colloquio, previsto nel bando di avviso, si terrà il giorno 6 novembre 2017 alle ore 9.30 presso i locali del Centro obesità dell’Ospedale “SS. Annunziata’ di Chieti in via dei Vestini, località Colle dell’Ara – Chieti. 
Le candidate ammesse, dottoresse Tamara Linfozzi e Maria Cristina Pasotti, dovranno presentarsi nel giorno, nell’ora e nella sede indicata, munite di un valido documento di identità e di una fotocopia dello stesso.
La mancata presenza a qualsiasi titolo dovuta sarà considerata come rinuncia a partecipare.
Premio Merck in Neurologia 2a edizione: informatizzazione dei processi gestionali della Sclerosi Multipla e Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) digitali i progetti vincitori
La premiazione in occasione del Congresso SIN
I due progetti si sono distinti per innovatività e capacità di migliorare la qualità della vita dei pazienti con Sclerosi Multipla Napoli
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha annunciato domenica 15 ottobre, durante il Congresso SIN i vincitori della IIa Edizione del Premio Merck in Neurologia. La seconda edizione dell’iniziativa, patrocinata dalla Società Italiana di Neurologia (SIN), è destinata a finanziare progetti che abbiano come principale obiettivo la creazione o il miglioramento di un collegamento tra i Centri SM presenti all’interno di Enti Ospedalieri e Universitari e le diverse realtà territoriali (quali ad esempio Medici di Medicina Generale, centri di riabilitazione, servizi di assistenza domiciliare), prevedendo l’utilizzo di soluzioni tecnologiche innovative, al fine di migliorare la qualità di vita dei pazienti. Ad aggiudicarsi il premio: una piattaforma digitale che opera da case manager, informatizzando i diversi processi gestionali della SM e la comunicazione tra i soggetti coinvolti nel processo di cura; un sistema informatico costituito da un portale web e un software di raccolta dati per instaurare un ‘dialogo digitale’ tra centro clinico e realtà territoriale, per favorire la presa in carico del paziente e l’attivazione dei PDTA (Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali). Ottimizzazione dei processi assistenziali grazie alla eHealth I due progetti vincitori sono stati valutati dalla Commissione Giudicatrice del Premio sulla base dei criteri di fattibilità del progetto, innovatività, applicabilità nella pratica clinica in diversi contesti a livello nazionale, impatto sulla gestione clinica e ripercussioni sul paziente e sulle persone che li assistono in termini di qualità di vita e di convivenza con la malattia. “Nella gestione clinica della SM, malattia particolarmente complessa che obbliga spesso il paziente e chi lo assiste a doversi affidare alle diverse strutture assistenziali presenti sul territorio, è fondamentale l’interazione tra i Centri per la Sclerosi Multipla attivi all’interno di strutture Ospedaliere o Universitarie, fulcro della gestione clinica della malattia, e le diverse realtà territoriali.” – Afferma il Prof. Leandro Provinciali, Presidente della Società Italiana di Neurologia e Presidente della Commissione giudicatrice del Premio.
I progetti vincitori dell’Edizione 2017:
– Informatizzazione delle funzioni di case manager per una gestione integrata e altamente personalizzata della Sclerosi Multipla Dipartimento di Neuroscienze e Scienze Riproduttive ed Odontostomatologiche, Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Responsabile Progetto: Dott. Marcello Moccia
Il progetto prevede l’informatizzazione del percorso di cura della SM attraverso la realizzazione di una piattaforma informatica con le funzioni di case manager che potrà essere personalizzata sulla base delle esigenze mutevoli e variabili dei centri SM, strutture sul territorio e, non da ultimo, pazienti. Tale piattaforma garantirà la personalizzazione del percorso di cura, l’ottimizzazione dei processi assistenziali ponendo sempre al centro il paziente che sarà in grado di controllare il processo di cura e di interagire con i diversi professionisti della salute, sulla base delle sue necessità e priorità.
– Digital PDTA: Modello di dialogo digitale tra centro clinico e territorio Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini
Responsabile Progetto: Dott. Claudio Gasperini
Il progetto prevede la possibilità di instaurare un dialogo “digitale” tra centro clinico e realtà territoriale grazie ad un unico sistema informatico (portale web, app per il paziente e software di raccolta dati) in modo che la presa in carico del paziente e l’attivazione del PDTA (Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali) diventino un percorso strutturato e condiviso, così come condivisi saranno i dati del paziente, con l’opportunità per gli operatori coinvolti di seguirne il suo percorso all’interno del PDTA.

Medical News

Rettore Anelli, nostra famiglia universitaria duramente colpita

Sarà dedicata alla memoria dell’infermiera del Policlinico Gemelli Valentina Cicioni, una delle vittime della slavina che ha travolto l’Hotel Rigopiano, una borsa di studio triennale in Infermieristica istituita dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Ad annunciarlo oggi, nel corso dell’inaugurazione dell’anno accademico 2016/2017 della sede di Roma dell’Università Cattolica, è stato il Rettore Franco Anelli.
“Essere comunità – ha detto il Rettore nel discorso inaugurale, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella – significa partecipare tutti delle gioie e dei dolori di ciascuno. Non posso dunque concludere questo discorso senza esprimere la profonda partecipazione dell’Ateneo alle sofferenze dei nostri fratelli flagellati dalle calamità che da tempo si stanno abbattendo sulle regioni dell’Italia centrale”. “Anche la nostra famiglia universitaria è stata duramente colpita”, ha poi sottolineato ricordando la dottoressa in scienze infermieristiche e strumentista di sala operatoria Valentina Cicioni. “La ricordiamo commossi – ha concluso – e in sua memoria sarà istituita una borsa di studio triennale per uno studente iscritto al corso di laurea in Infermieristica”.