Medical News

10 minuti al giorno riducono del 15% il rischio di morte precoce

Dai 40 anni in poi, per mantenersi in salute può aiutare camminare a passo svelto e spedito ogni giorno: bastano 10 minuti di camminata rapida giornaliera per ridurre del 15% il rischio di morte precoce. Lo ricorda l’agenzia del governo inglese Public Health England che, come segnala la Bbc, sta lanciando l’app gratuita Active 10, che aiuta a monitorare individualmente il tempo trascorso camminando velocemente, e dà consigli su come adottare quest’abitudine. Le autorità sanitarie inglesi spiegano che è quantomai importante camminare a passo spedito in modo regolare tra i 40 e 60 anni. “Andare nei negozi camminando, anziché guidando, o farlo per dieci minuti nella propria pausa pranzo, può regalare anni di vita sani”, commenta Jenny Harries, vicedirettore medico di Public Health England. Secondo Zoe Williams, del Collegio reale dei medici di famiglia, “ogni medico di base dovrebbe spiegare ai propri pazienti i vantaggi della camminata rapida”.
Anche se molte persone tra i 40 e 60 anni non fanno i 150 minuti di attività fisica raccomandati a settimana, già camminare 10 minuti a passo svelto ogni giorno, dicono gli esperti, è abbastanza per cominciare a fare la differenza sulla pressione alta, il diabete, il peso, depressione, ansia e problemi muscolo-scheletrici.

Medical News

Studio, nel caso del cancro del seno le pazienti che svolgevano esercizio fisico hanno mostrato un rischio di morte dimezzato

Camminare per frenare il rischio di morire di cancro: è quanto emerge da più studi presentati al congresso della American Society of Clinical Oncology a Chicago, secondo cui sono sufficienti 25 minuti al dì di camminata veloce per ridurre in modo significativo il rischio di morire di tumore, anche se la malattia è già in stadio piuttosto avanzato.
Gli studi hanno coinvolto 337 donne con una recente diagnosi di cancro del seno e 992 persone con diagnosi di cancro del colon anche in stadio avanzato.Nel caso del cancro del seno le pazienti che svolgevano esercizio fisico quotidiano hanno mostrato un rischio di morte circa dimezzato rispetto alle pazienti che non facevano attività fisica e un rischio ridotto di progressione di malattia.
Nel caso del cancro del colon i pazienti che si attenevano a buoni stili di vita (attività fisica quotidiana con camminata o esercizi di simile intensità,più una sana alimentazione) avevano un rischio di morte del 42% più basso dei pazienti meno attivi e meno attenti alla dieta.