Medical News

Spazzolino hi-tech analizza alito per monitorare salute orale

Per i genitori più tecnologici c’è una piattaforma virtuale per monitorare la crescita dei bebè e fornire consigli se necessario. Il ‘pediatra virtuale’ è una delle novità in campo di salute presentate al Ces, la più grande rassegna sull’elettronica al mondo che si tiene a Las Vegas fino all’8 gennaio.
La piattaforma ‘uGrow’, messa a punto da Philips, per ottimizzare il monitoraggio dei neonati unisce i dati del termometro a infrarossi, del biberon ‘smart’ che tiene conto di quantità e temperatura del latte a quelli forniti dai genitori su sonno e poppate, elaborando un profilo personalizzato e dando anche consigli in caso di problemi. Sempre dall’azienda olandese a Las Vegas sono state presentate una app che dà indicazioni su come ridurre il rischio cardiovascolare e uno spazzolino ‘smart’, che sulla base dei dati dei sensori interni dà consigli sulla tecnica con cui si lavano i denti a analizza l’alito per monitorare la salute orale.
La rassegna, come ormai abitudine, presenta anche una serie di nuovi smartwatch e fitness tracker, in grado ormai non solo di monitorare l’attività fisica ma anche di fare l’elettrocardiogramma e determinare alcuni parametri corporei come la massa grassa.
Un’altra novità nel campo della salute è l’arrivo dei sensori Scio, dei veri e propri mini spettrometri a infrarossi in grado di analizzare gli alimenti. Tra i dispositivi presentati al Ces sono presenti in una bilancia ‘smart’ di Terraillon e in uno smartphone di Changhong.

Medical News

A Las Vegas anche spazzola smart e maschera a Led

Lo specchio ormai non dice più solo chi è la più bella del reame, ma insegna anche a diventarlo. Il gadget che avrebbe fatto invidia alla strega di Biancaneve è in mostra al Ces 2017, la più importante rassegna sull’elettronica al mondo, che nella parte dedicata alla bellezza presenta persino una spazzola wi fi e una maschera di bellezza a led, oltre a diverse soluzioni per chi ha perso i capelli.
Alla rassegna di Las Vegas che si chiude l’8 gennaio è stata presentata la versione evoluta di HiMirror, uno specchio capace di fare una analisi della pelle attraverso una semplice fotografia per dedurne il tipo, la presenza di eventuali danni, contarne i pori e le lentiggini, per poi suggerire prodotti e accorgimenti per porre rimedio e per un trucco perfetto. Il dispositivo , che costa 259 dollari nella versione plus, funziona in coppia con HiSkin, un altro gadget che appoggiato sulla pelle ne può fare l’analisi approfondita. Con la versione avanzata è possibile anche impostare che tipo di trucco si vuole scegliendo tra cinque diverse situazioni, da ‘passeggiata al tramonto’ a ‘pomeriggio in ufficio’. “Insieme questi dispositivi- spiega un comunicato stampa – danno accesso a informazioni che prima si potevano ottenere solo con una visita dal dermatologo”.
Anche Samsung ha lanciato un proprio dispositivo che analizza la pelle, S-skin, che è anche in grado allo stesso tempo di trattare i problemi con delle microiniezioni di nutrienti in grado anche di ripulire la pelle. Passando dalla pelle ai capelli, e aggiungendo al conto altri 200 dollari, si puó avere il Kerastase Hair Coach di L’Oreal, una spazzola intelligente che attraverso un microfono che ‘ascolta’ il rumore prodotto dalla pettinata e altri sensori è in grado di stabilire lo stato di salute dei capelli, dando consigli di conseguenza, e avvertendo anche se si colpisce troppo forte. Per chi invece i capelli li ha persi al Ces ci sono soluzioni tecnologiche. Si puó scegliere tra iGrow, un casco approvato dall’Fda che somministra una ‘light therapy’ al cuoio capelluto, e la Hairmax LaserBand, una fascia con 41 piccoli laser che promette di far ricrescere 129 capelli ogni sei centimetri quadrati. Dedicata invece alla pelle è iDerma, una maschera a Led che secondo gli ideatori riesce a stimolare la produzione di collagene mascherando difetti come l’acne e rallentando l’invecchiamento.