Medical News

Torna Cinema senza Barriere®, la rassegna cinematografica ideata da A.I.A.C.E Milano che consente la visione dei film ai disabili sensoriali (ciechi, ipovedenti e sordi) assieme al normale pubblico. Audiodescrizione e sottotitoli permettono alle persone non vedenti di ricevere maggiori informazioni rispetto ai dialoghi del film. I non udenti potranno cogliere più sfumature grazie alla sottotitolatura integrata con aspetti riguardanti le musiche, i suoni e i rumori.
Il progetto, ideato nel 2005 per la direzione di Eva Schwarzwald e Romano Fattorossi, nato grazie alla collaborazione con ENS (Ente Nazionale Sordi Onlus di Milano) e UIC (Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti), ha come scopo quello di riconoscere a tutti il diritto di andare al cinema, non udenti e non vedenti inclusi, quale momento culturale e ludico aperto a tutti.
A dare il via alla tredicesima edizione della rassegna sarà la proiezione di Una storia senza nome di Roberto Andò, mercoledì 26 settembre, alle ore 19.30, presso la Sala Rubino dell’Anteo Palazzo del Cinema di Milano, nell’ambito de le vie del cinema | i film di Venezia a Milano.
Dopo Cuori Puri di Roberto de Paolis e Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini, la collaborazione con la manifestazione promossa da AGIS lombarda si rinnova per il secondo anno consecutivo, consentendo la visione di un film de le vie del cinema anche ai disabili sensoriali.
Il film di Roberto Andò, presentato Fuori Concorso alla 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, è interpretato da Micaela Ramazzotti, Laura Morante, Renato Carpentieri, Alessandro Gassmann.
Cinema senza Barriere® ha ampliato le sue attività nel mondo dell’accessibilità ai film, fornendo ai distributori la possibilità di inserire audiocommento e sottotitoli anche nelle successive uscite DVD dei film che vengono proiettati al cinema. Lo ha fatto per Lazzaro felice di Alice Rohrwacher, premio alla sceneggiatura al Festival di Cannes 2018, ed ora per la futura versione DVD di Una storia senza nome di Roberto Andò. Un modo per riaffermare l’importanza dell’accessibilità culturale.

Medical News

Torna Cinema senza Barriere®, la rassegna cinematografica ideata da A.I.A.C.E Milano, dedicata ai disabili sensoriali, mercoledì 22 novembre all’Anteo Palazzo del Cinema di Milano con la proiezione di Babylon Sisters di Gigi Roccati, una storia di danza, donne, integrazione e migrazione in Italia (ore 19.30). Il progetto Cinema senza Barriere®, ideato nel 2005 da A.I.A.C.E Milano per la direzione di Eva Schwarzwald e Romano Fattorossi, ha lo scopo di promuovere concretamente il diritto di chiunque di andare al cinema, non udenti e non vedenti inclusi, godendo appieno di uno spettacolo nella stessa sala con persone normodotate. “Cinema senza Barriere® – spiega Romano Fattorossi – riparte proprio dall’Anteo Palazzo del Cinema, un luogo che è sempre stato di intrattenimento culturale e che sta già dimostrando che un pubblico intelligente cerca proposte di qualità e non rinuncia ad andare al cinema”. Le novità di Cinema senza Barriere® Tra le novità di quest’anno la proiezione con sottotitolazione a colori, realizzata proprio per una migliore fruizione del film per gli spettatori con disabilità sensoriali. I sottotitoli contengono indicazioni relative alla parte sonora, e sono caratterizzate ognuna da uno specifico colore, riportati all’inizio del film da una legenda: ad esempio la voce in campo sarà di colore bianco e quella fuori campo gialla, mentre i suoni saranno indicati in rosso e le parole delle canzoni color magenta. Cinema senza Barriere®, grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lombardia, ha potuto mettere a punto anche un apposito kit di proiezione, che consente proiezioni senza barriere anche per brevi periodi. Si amplia così la circuitazione; il cinema Astra di Como inizia le proiezioni a novembre proponendo film con i sottotitoli e audiocommento. Tutte le sale interessate ad offrire al proprio pubblico questo servizio possono rivolgersi ad AIACE Milano che mette a disposizione il kit per un periodo di prova di 3 mesi. Il kit comprende anche tre film dell’archivio di A.I.A.C.E Milano con audiocommento e sottotitoli (il bando è online sul sito http://www.cinemasenzabarriere.it e www.lombardiaspettacolo.com). Cinema senza Barriere® si arricchisce per questa edizione di un’ulteriore iniziativa capace ancora una volta di promuovere una reale integrazione tra le persone. “Sono molto contenta – dice Eva Schwarzwald – perché la rassegna si apre ad un nuovo pubblico, abbattendo una nuova barriera. Infatti oltre alle persone con disabilità sensoriali abbiamo tra i nuovi utenti della proiezione del 22 un gruppo di ospiti, richiedenti asilo e rifugiati, accolti nei progetti SPRAR e CAS della Diaconia Valdese. Una barriera in più cade e l’inclusione e l’integrazione si attuano, in una sala cinematografica, in uno spazio di cultura. I sottotitoli potranno anche aiutare nell’apprendimento della lingua italiana”. Parallelamente, Cinema senza Barriere®, porta avanti l’attività di conservazione del proprio archivio, che conta ormai ben 95 titoli. Nato grazie alla collaborazione con ENS (Ente Nazionale Sordi Onlus di Milano) e UIC (Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti), Cinema senza Barriere® negli anni è stato sostenuto da: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Bari, Città Metropolitana di Milano – Assessorato allo Sviluppo Economico, Formazione e Lavoro attraverso il Piano Emergo, Regione Lombardia, Fondazione Banca del Monte di Lombardia.