Medical News

Se ne parlerà il prossimo sabato 19 maggio presso la sede dell’Ordine dei Medici di Foggia, a partire dalle ore 8.30

“Focus sulle delibere regionali di contenimento della spesa farmaceutica” è il tema dell’importante progetto formativo organizzato dalla ASL Foggia.
L’evento, in programma il prossimo sabato 19 maggio presso la sede dell’Ordine dei Medici di Foggia, a partire dalle ore 8.30, si rivolge ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta.
L’iniziativa nasce nell’ambito delle attività promosse dalla Regione Puglia sul delicato tema del contenimento della spesa farmaceutica, in particolare per quelle tipologie di farmaci che generano un maggiore scostamento rispetto alla media nazionale.
La spesa farmaceutica rappresenta, infatti, una criticità notevole per la sostenibilità del servizio sanitario della Regione, la quale è chiamata a rispettare i tetti di spesa previsti dalla normativa nazionale. In tale prospettiva, fondamentale è il ruolo svolto dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta, a cui spetta proprio il compito di prescrivere i farmaci.
Lo scopo dell’incontro è, dunque, formare i medici prescrittori sugli atti emanati dalla Giunta Regionale. Si pensi, ad esempio, alle delibere sul contenimento della spesa relativa alla prescrizione delle “statine” o dei farmaci per l’ipertrofia prostatica benigna, argomenti che saranno affrontati rispettivamente dal cardiologo Alessandro Villella e dall’urologo Leonardo Sullo.
Il workshop offre, allo stesso tempo, una occasione di confronto fra ASL, Regione e Medicina di base.
Dopo l’apertura dei lavori da parte del Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, seguiranno, infatti, gli interventi di Paolo Stella, dirigente del servizio regionale per le Politiche del Farmaco, e Cinzia Piccaluga, dirigente farmacista della ASL.
Il primo tratterà della governance della spesa farmaceutica della Regione Puglia, la seconda illustrerà la situazione della Asl di Capitanata rispetto a quella delle altre aziende sanitarie pugliesi.
Le conclusioni saranno affidate a Renato Lombardi, Direttore dell’Area Farmaceutica territoriale aziendale.
Il corso, gratuito, è accreditato per 6 crediti formativi.
La segreteria scientifica è affidata a Cinzia Piccaluga, l’organizzazione dell’evento ad Angela Fiadino, responsabile della Struttura per la Formazione Aziendale.

Medical News

Il direttore generale dell’Asp di Catania, dr. Giuseppe Giammanco, ha presieduto questa mattina un tavolo tecnico, presso il Dipartimento di Prevenzione dell’azienda sanitaria catanese, al fine di definire nuovi interventi per il contenimento dell’osservato aumento di casi di morbillo in Provincia.
Presenti il direttore sanitario, dr. Franco Luca; il direttore del Dipartimento di Prevenzione, ing. Antonio Leonardi; il direttore del Servizio di Epidemiologia, dr. Mario Cuccia.
Sette le azioni messe in campo dall’Asp di Catania per migliorare la risposta del sistema sanitario di fronte all’epidemia di morbillo sul territorio.
Gli interventi si collocano in diretta continuazione con le campagne di vaccinazione avviate dall’Azienda sanitaria già nell’autunno 2017, in sinergia con l’Assessorato regionale alla Salute, l’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia-ambito territoriale di Catania, gli Istituti scolastici della Provincia, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta.
Potenziati gli ambulatori vaccinali, prevedendone l’apertura anche il sabato mattina (fascia oraria 8.30-12.30); e raddoppiandoli (da mercoledì 11 aprile) nelle sedi di Catania (Viale Fleming e San Giorgio), Giarre e Sant’Agata Li Battiati.
Definite le priorità organizzative per migliorare i percorsi organizzativi e la gestione dei casi in piena condivisione con i pediatri di libera scelta e i medici di medicina generale, i Presidi Ospedalieri del territorio provinciale e le Aziende Ospedaliere della Città.
Individuate nuove strategie per consolidare la collaborazione con l’Ufficio Scolastico provinciale e i dirigenti scolastici.
Presso tutti i punti prelievo dell’Asp di Catania sarà, inoltre, possibile effettuare gratuitamente (da mercoledì 11 aprile) la ricerca anticorpale per il morbillo, per i soggetti adulti non vaccinati al di sotto dei 50 anni.
Istituito, infine, un punto di informazione e assistenza per l’utenza con una e-mail dedicata: info-scuole.vaccini@aspct.it.
Nella scheda allegata vengono illustrate nel dettaglio le singole azioni.