Medical News

Nasce la Cabina di Regia dell’Odontoiatria, insediata presso la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo).
Si sono infatti riuniti la Commissione Albo Odontoiatri nazionale, i coordinatori delle quattro Aree Tematiche dell’Odontoiatria (‘Cultura’, ‘Politica’, ‘Relazioni esterne’ e ‘Deontologia, Comunicazione, organizzazione’) e gli interi Consigli direttivi di Andi (Associazione nazionale dentisti italiani) ed Aio (Associazione italiana odontoiatri), le due principali sigle sindacali della professione. In rappresentanza dell’Enpam, la cassa di previdenza, era presente il vicepresidente vicario Giampiero Malagnino.
“L’incontro si è svolto in clima di cordialità e di fattiva collaborazione – afferma Raffaele Iandolo, presidente della Commissione Albo Odontoiatri nazionale – e ha delineato le linee programmatiche della Professione per i prossimi anni, ciascuno nell’ambito del proprio ruolo e delle proprie prerogative”.
Molti i punti all’Ordine del giorno: dalla politica estera alla pubblicità sanitaria, dall’elaborazione di progetti di legge alla direzione sanitaria degli ambulatori, dall’esercizio in forma societaria alle problematiche fiscali, sino ad arrivare al profilo e formazione della nuova figura dell’Aso, l’assistente alla poltrona odontoiatrica. Fausto Fiorile presidente Associazione Italiana Odontoiatri plaude all’iniziativa: “Siamo molto soddisfatti che i temi sui quali AIO ritiene da tempo che tutta la professione debba lavorare insieme, siano stati affrontati in questo primo incontro organizzato in Federazione tra Cao, Aio, Andi e Enpam attraverso loro delegazioni. Pubblicità, direzione sanitaria, società di capitali, detraibilità fiscale sono solo alcuni dei temi sui quali Aio si è dichiarata pronta a dare il proprio contributo”.
“Un incontro utile ad aprire il confronto sui punti di vista di ognuno dei partecipanti rispetto alle questioni all’Ordine del giorno – ribadisce Carlo Ghirlanda Presidente ANDI – sulle quali abbiamo espresso ognuno le rispettive posizioni: oggi diciamo che tutti possiamo e vogliamo lavorare insieme, senza protagonismi e con leale senso di collaborazione. Siamo certi che i primi risultati di questa nuova fase per la odontoiatria italiana saranno presto evidenti”.
L’Assemblea ha inoltre approvato all’unanimità la partecipazione di una delegazione della Commissione Albo Odontoiatri nazionale agli incontri del Ced, il Council of European Dentists di Bruxelles, organismo che rappresenta oltre 340mila odontoiatri dell’Unione Europea ed è interlocutore privilegiato della Commissione europea per l’Odontoiatria.

Medical News

Presentate a Giardini Naxos durante l’assemblea nazionale della CAO (Commissione Albo Odontoiatri), l’app e il sito internet appositamente realizzati con l’obiettivo di lottare e smascherare i 15mila dentisti abusivi esistenti in Italia, e di e di comunicare una “sana” informazione sanitaria in ambito odontoiatrico ( prevenzione, formazione, aggiornamento, profili giuridici, banche dati di letteratura scientifica, assistenza). Il presidente nazionale Giuseppe Renzo ha parlato di “www.caoce.it  come un grande contenitore di dati costantemente aggiornati dove sono registrati tutti i dentisti italiani. Il sito è accessibile a chiunque e può accertarsi si il dentista è regolarmente iscritto all’Ordine. L’app ha uno spazio utile a segnalare a che esercita abusivamente la professione e gli enti da contattare per le tempestive denunce (ASL, NAS, Guardia di Finanza, Ordini, associazioni di consumatori).

Medical News

Scoperti denti fossili con tracce di cure di 130.000 anni fa

Sono stati gli uomini di Neanderthal i primi dentisti: lo indica la scoperta di denti fossili che conservano le tracce di cure prestate ben 130.000 anni fa. Pubblicata sul bollettino dell’Associazione Internazionale di Paleontologia, la scoperta si deve al gruppo coordinato dall’antropologo David Frayer, dell’universita’ americana del Kansas.
Le scanalature, i graffi e piccole fratture nello smalto scoperte in 4 denti sono compatibili con un problema dentale che l’uomo o la donna Neanderthal a cui sono appartenuti ”ha avuto e stava cercando presumibilmente di trattare”, ha detto Frayer. I denti sono stati trovati nel sito di Krapina, in Croazia, dove lo stesso Frayer aveva scoperto nel 2015 ‘gioielli’ fabbricati dall’uomo di Neanderthal con artigli di aquila.

I denti e tutti i fossili di Krapina sono stati scoperti oltre un secolo fa, ma solo negli ultimi anni sono stati riesaminati. E’ così che sono stati analizzati quattro denti isolati, ma associati alla mandibola sinistra della bocca di un Neanderthaliano. Sono state individuate molte tracce di manipolazione, tra cui i segni che un premolare e un molare sono stati spinti dalle loro posizioni originali.

Questa e’ solo la più recente sorpresa che arriva dai Neanderthal e che contribuisce a trasformare l’immagine di questi uomini primitivi, mostrando che probabilmente erano molto piu’ abili e raffinati culturalmente di quanto immaginato. Fra queste, oltre ai gioielli, vi e’ la scoperta che gli uomini di Neanderthal usavano un mix di piante come ”antibiotici e aspirine” e che avevano una certa conoscenza della geografia perche’ facevano i turisti e avevano ‘mete’ dove si recavano abitualmente.