Medical News

anti gli appuntamenti in calendario durante le giornate di Exposanità. Dalla tecnologia assistiveal gioco, dallo sport all’inclusive design. Una rassegna di prodotti, servizi e progetti per una vita indipendente.

Nell’ambito di Exposanità, mostra internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza, dal 18 al 21 aprile 2018 a Bologna Fiere torna il Salone Horus dedicato alla riabilitazione, ortopedia e disabilità e propone un ricco programma di iniziative rivolte alle categorie professionali di riferimento.
Terapisti occupazionali, medici, tecnici ortopedici, gestori di negozi di articoli sanitari e ortopedia e un punto di incontro per le persone disabili e le loro famiglie che potranno trovare il meglio di quanto offre il mercato in fatto di ausili per la mobilità,l’ortopedia, lo sport, la vita attiva, la cura della persona, il tempo liberoe la comunicazione.
Un’agenda fittissima di appuntamenti, seminari, workshop e iniziative: dalle tecnologie assistive al turismo accessibile, dallo sport paralimpico ai giochi accessibili.
Un focus dedicato ai dispositivi in grado di favorire l’accesso a computer e smartphone consentirà ai visitatori di avere una panoramica sulle più recenti innovazioni proposte da Helpicare, Leonardo Ausili e Auxilia. In fiera si potranno trovare vari modelli di sistemi di puntamento oculare, dispositivi di domotica, comunicatori alfabetici e simbolici per l’età evolutiva, sistemi per l’accesso facilitato al pc e ausili per non vedenti.
All’interno del Salone Horus ci sarà spazio anche per il tema dell’inclusive design. I docenti e gli studenti del DAD, Dipartimento di Architettura e Design della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova, sono stati i protagonisti di un contest per la realizzazione di un progetto per il prototipo funzionante di un bagno mobile accessibile.
Il concorso di idee “BATH – Bath Room Accessibility for temporaryhabitats”, che li ha coinvolti è stata una sfida audace con l’obiettivo di progettare un bagno capace di combinare soluzioni conformi alle esigenze di un pubblico vasto ed eterogeneo, rispettando i criteri di accessibilità, funzionalità, design ed estetica. A trasformare il miglior progetto in prototipo sarà l’azienda Fashion Toilet, leader nel settore della produzione di bagni mobili di lusso, che porterà in fiera un prototipo perfettamente funzionante.
Ad Exposanità sarà allestita, inoltre, una mostra con tutti i progetti in gara e in occasione di un workshop, rivolto ai tecnici progettisti, sarà presentato il percorso progettuale attraverso i criteri funzionali e del “design for all”.
Ma non solo innovazione e design, anche lo sport e il gioco avranno il loro spazio. Ad Horus tornerà Gioco anch’io, l’iniziativa speciale che ripropone in fiera, al Pad. 16, l’atmosfera di una ludoteca senza barriere realizzata da Assogiocattoli e progettata da Bernardo Corbellini e Bice Dantona.
E ancora il progetto Wow di Andrea Stella. WOW 2018, Wheels On Waves, è un viaggio a bordo di un catamarano speciale, il primo al mondo senza barriere, che toccherà le coste del mediterraneo in 16 tappe. Un’esperienza unica che intende diffondere un messaggio di uguaglianza e accessibilità. Un’occasione per 300 persone con disabilità per sfidare i propri limiti e comprendere che spesso le barriere più ingombranti sono nella mente.
Lo sport avrà un suo momento speciale a Horus. La pratica sportiva è anche un’attività riabilitativa, un’occasione per favorire l’inclusione sociale, un momento importante per trovare forti motivazioni e acquisire più sicurezza in se stessi. In quest’ottica Exposanità, all’interno di Horus, in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico – Regionale Emilia Romagna, ospita 12 aree ciascuna dedicata ad una diversa disciplina sportiva.
I visitatori potranno assistere ad un ciclo di tornei e gare animate dagli atleti paralimpici e cimentarsi di persona nell’arrampicata sportiva, handybike, tiro a segno simulato anche per ciechi e ipovedenti, tiro con l’arco, calciobalilla, tennis tavolo, scherma in carrozzina, bocce, badminton, e sitting volley.
Un altro momento importante di confronto riguarderà il tema dell’accessibilità dei territori con il Progetto Bandiera Lilla, cui verrà dedicato un workshop all’interno del Salone. Bandiera Lilla nasce nel 2013 con l’obiettivo di stimolare il miglioramento dell’accessibilità turistica nei Comuni italiani e premia, secondo quattro tipi di disabilità: motoria, visiva, uditiva e patologie e intolleranze alimentari, l’impegno dei Comuni per migliorare la propria accessibilità. Al termine del Seminario si terrà la cerimonia di consegna delle prime Bandiere Lilla 2018/2019
Il programma completo è online sul sito www.exposanita.it

Medical News

Destinato anche a persone affette da patologie neurodegenerative

Tablet dotati di comunicatore vocale che consentono alle persone affette da disturbi dello spettro autistico, afasia, deficit cognitivi o motori, patologie neurodegenerative come SLA o SMA di esprimere con parole, immagini, tabelle i propri pensieri e bisogni. Sono DPad e la sua versione “mini” DPocket, dispositivi medici per la comunicazione aumentativa alternativa (CAA) che verranno presentati dal distributore Sapio LifeGruppo Sapio – e da HelpyLife Technologies in occasione di Exposanità, in programma a Bologna dal 18 al 21 maggio.
Grazie alla tecnologia digitale, DPad e DPocket sono in grado di migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità temporanee o permanenti del linguaggio espressivo: a scuola come strumenti didattici per l’apprendimento – spiega il distributore – e nella vita quotidiana come ausili per “dare voce” a chi non può parlare. I dispositivi integrano le caratteristiche dei comunicatori vocali con quelle di un tablet che coinvolge tatto, vista e udito.

Medical News

Con 634 espositori presenti e un’area espositiva che offrirà oltre 2.000 prodotti e servizi per ospedali, diagnostica e ICT, terza età, disabilità, primo soccorso e prevenzione, ortopedia e riabilitazione, si rinnova dal 18 al 21 maggio a Bologna Fiere, l’appuntamento con la 20esima edizione di Exposanità, l’unica manifestazione in Italia dedicata ai temi della sanità e dell’assistenza. A completare l’offerta, un calendario convegnistico con 235 iniziative tra convegni e workshop, organizzati da ben 54 realtà tra Istituzioni, Associazioni ed Enti, a cui parteciperanno 830 relatori per un totale di 600 ore di formazione professionale accreditata.

Tema centrale dell’edizione 2016 sarà l’innovazione in Sanità, filo conduttore anche del convegno di apertura dedicato all’innovazione tecnologica come chiave per la sostenibilità economica del SSN e per garantire la qualità dei servizi al cittadino.

Tra le iniziative speciali, quelle dedicate ai risvolti più tecnologici dell’ospedale con l’allestimento di una sala operatoria ibrida di ultima generazione, all’interno della quale un’equipe medica simulerà un intervento di cardiochirurgia ed approfondirà il tema delle innovazioni in neurochirurgia. Si parlerà della sanità del futuro anche nel salone 3DPrint Hub, dove, tra esposizione e convegni, i professionisti del settore avranno la possibilità di incontrare produttori di stampanti, materiali, scanner e software 3D, e aggiornarsi sull’utilizzo di queste nuove tecnologie.

Spazio anche per la prevenzione, grazie al contributo di alcune associazioni che si occupano di prevenzione delle malattie non trasmissibili più comuni, le quali all’interno della Piazza della Prevenzione daranno ai visitatori la possibilità di avere informazioni sull’importanza della diagnostica preventiva e di effettuare degli screening gratuiti. Ci sarà lo screening sul melanoma (a cura di Fondazione Ant – Assistenza Tumori) lo screening ultrasonografico per la prevenzione del rischio vascolare (a cura di Fiv – Fondazione Italiana Vascolare), lo screening di valutazione posturale (a cura di Giv – Gruppo Italiano Vulnologi) e lo screening su glicemia ed emoglobina glicata (a cura di Confederazione Antel-Assitel-Aitic). Con uno sguardo al cambiamento demografico in atto, all’interno del salone della Terza Età si parlerà di geriatria sul territorio e dell’evoluzione delle professioni socio-sanitarie, di progettazione inclusiva, telemedicina e homecare, della relazione tra domotica, tecnologia e autonomia e di invecchiamento attivo. Ma il Salone sarà anche l’occasione per vedere le soluzioni ideata dagli studenti del corso di industrial design dello IED di Roma che progetteranno soluzioni per agevolare il lavoro di chi si prende cura dei pazienti anziani affetti da malattie croniche degenerative. 

Al salone Horus Sport avrà luogo l’incontro tra la disabilità e lo sport: con la collaborazione del Comitato Italiano Paralimpico dell’Emilia Romagna, verrà allestita un’area dimostrativa con le attrezzature necessarie per poter praticare alcune tra le discipline paraolimpioniche più diffuse.

Exposanità conferma nell’edizione 2016 la sua propensione all’internazionalità. Se quest’anno è l’Argentina il Paese ospite dell’edizione 2016 , saranno anche favorite nuove opportunità di business al di fuori dei confini nazionali con l’intervento in fiera delle delegazioni di operatori commerciali qualificati provenienti da Russia, India, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Tunisia e Turchia, le quali incontreranno direttamente gli espositori in meeting one-to-one.

Exposanità – I numeri dell’edizione 2016
634 espositori presenti, 235 iniziative tra convegni e workshop, organizzate da ben 54 realtà tra Istituzioni, Associazioni ed Enti, con la partecipazione di 830 relatori per un totale di 600 ore di formazione professionale accreditata. L’area espositiva offrirà oltre 2.000 prodotti e servizi per ospedali, diagnostica e ICT, terza età, disabilità, primo soccorso e prevenzione, ortopedia e riabilitazione. Tema centrale dell’edizione 2016 sarà l’innovazione in Sanità.