Medical News

Mix all’ombra dei vulcani, attivato dall’acqua

La ‘ricetta della vita’ è in un mix di meteoriti e acqua, all’ombra dei vulcani. Gli ingredienti giusti si trovano nei meteoriti e l’acqua, al contrario di quanto immaginato finora, è la scintilla che ha attivato la formazione di molecole biologiche. Lo suggerisce l’esperimento coordinato dai ricercatori italiani Raffaele Saladino ed Ernesto di Mauro, dell’università della Tuscia a Viterbo. 
Pubblicata sulla rivista Scientific Reports, la ricerca è stata condotta in collaborazione con l’Istituto di Scienze dello Spazio di Barcellona. ”Abbiamo ricostruito uno scenario plausibile nel quale sono potute avvenire le iniziali reazioni chimiche alla base della vita e per la prima volta abbiamo definito il ruolo cruciale dell’acqua”, ha detto Saladino all’ANSA

. ”L’acqua – ha aggiunto – è fondamentale per la cellula, ma finora si pensava che non lo fosse per le reazioni che ne hanno generato i mattoni della vita”. Tra i vari tipi di acqua studiati, la più attiva è stata quella delle sorgenti idrotermali, suggerendo ”la possibilità che la vita non sia iniziata in ambiente marino, come finora generalmente ritenuto, ma in un ambiente vulcanico e termale”. 

Non è la prima volta che lo stesso gruppo di ricerca mostra che i meteoriti sono ‘fabbriche’ dei mattoni della vita, ma adesso è stato fatto un passo in più: queste reazioni sono state ottenute aggiungendo l’acqua. ” In modo del tutto inatteso – ha spiegato l’esperto – abbiamo visto che l’acqua, invece di inibire le reazioni, ne ha stimolato l’efficienza e arricchito il ventaglio di composti ottenuti, dimostrandosi un componente essenziale della vita fin dalle sue prime origini molecolari”.

Medical News

Sentenza su causa Federazione europea ingredienti cosmetici

La Corte Ue, in una sentenza, dice no ai cosmetici testati sugli animali. Il diritto Ue “protegge” il suo mercato “cosmetici i cui ingredienti siano stati oggetto di sperimentazioni animali”. Se gli esperimenti sono fatti fuori dall’Ue per consentire la vendita del prodotto in Paesi terzi “e il loro risultato è usato per comprovarne la sicurezza, la sua immissione sul mercato Ue può essere vietata”, rispondono i giudici all’Alta corte di giustizia GB su una causa della Federazione europea per gli ingredienti cosmetici.

La Federazione europea per gli ingredienti cosmetici (Effci) è un’associazione di categoria che rappresenta i fabbricanti di ingredienti impiegati nei prodotti cosmetici, all’interno dell’Unione europea. Tre membri di tale associazione hanno effettuato sperimentazioni animali al di fuori dell’Unione affinché certi prodotti cosmetici potessero essere venduti in Cina e in Giappone. L’Effci ha adito il giudice britannico al fine di accertare se le tre società interessate fossero passibili di sanzioni penali in caso di immissione sul mercato del Regno Unito di prodotti cosmetici contenenti ingredienti sottoposti a sperimentazioni animali.