Medical News

Già operativo dalle prime ore del pomeriggio

Si spalancano le porte del nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore di Modica, a darne la notizia con grande soddisfazione è il Commissario, dott. Salvatore Lucio Ficarra, che da quando sono iniziate le operazioni di trasferimento, solo da pochi giorni, ha seguito passo, passo l’evolversi del trasloco.

«Stiamo consegnando alla città e ai cittadini modicani il nuovo Pronto Soccorso, un atto dovuto a tutta la collettività e per questo non è stata prevista alcuna cerimonia di inaugurazione, anche in considerazione del periodo pre elettorale che potrebbe prestarsi a strumentalizzazioni politiche.

Per l’Asp è un momento importante perché pone fine all’attesa di avere, finalmente, una Struttura, strategica, all’altezza del compito cui è preposta. Desidero, con sincero riconoscimento, ringraziare il personale: medico e non medico e l’Ufficio Tecnico per la fattiva collaborazione che ha garantito, senza risparmiarsi, affinché si aprisse il nuovo Pronto Soccorso.

Nei prossimi giorni mi recherò presso la nuova sede per ringraziare tutti personalmente.
Inizia un nuovo percorso per l’ospedale Maggiore.»
Le parole del Commissario.

Medical News

Oramai è tutto pronto per l’imminente apertura del nuovo pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Modica, a dare la notizia è il Commissario dr. Salvatore Lucio Ficarra.

I lavori necessari per adeguare il progetto alle indicazioni dei Vigili del Fuoco, indicate nel corso del sopralluogo preventivo, sono stati effettuati nei tempi fissati per la realizzazione.
In data 10 aprile 2018 si è proceduto al sopralluogo da parte dei funzionari dei Vigili del Fuoco per la verifica degli adempimenti relativi alla Scia – Segnalazione Certificata di Inizio Attività – con esito positivo.

In mattinata sono stati consegnati al VI° Settore –Urbanistica – gli atti relativi alla Segnalazione Certificata per l’Agibilità, ora si aspetta solo il perfezionamento di alcuni semplici aspetti burocratici e il Pronto Soccorso sarà consegnato alla comunità.

La data di inaugurazione sarà concordata con l’Assessore regionale alla Salute, avv. Ruggero Razza, che aveva già preannunciato, durante la sua ultima visita a Modica in occasione dell’inaugurazione delle cucine del P.O. modicana, il gradimento di condividere un momento così importane come quello dell’apertura del nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore.

Medical News

Una lunga visita all’interno dell’ospedale Maggiore quella dell’assessore alla Salute avv. Ruggero Razza a Modica accompagnato dal Commissario dell’Asp di Ragusa, dr. Salvatore Lucio Ficarra, assieme al direttore amministrativo, dr. Salvatore Lombardo e al direttore del presidio modicano, dr. Piero Bonomo e con la partecipazione del sindaco di Modica, Ignazio Abbate e dell’on.le Giorgio Assenza.
Visibilmente soddisfatto il dr. Ficarra per la presenza dell’Assessore alla Salute che ha accettato di inaugurare le nuove cucine dell’ospedale per le quali il Commissario si era impegnato a superare le criticità
che si erano registrate.
Dopo la cerimonia di inaugurazione gli intervenuti hanno visitato i nuovi locali che, prossimi al completamento, ospiteranno il Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore.
Una struttura davvero all’avanguardia che renderà il servizio accogliente con ambienti confortevoli e adeguati alla complessità e criticità dei pazienti. L’assessore Razza ha apprezzato il lavoro che si sta facendo
per dotare l’ospedale di un servizio di emergenza/urgenza di alto livello sottolineando che una sanità che funzioni ha bisogno di strutture accoglienti e adeguate ai bisogni delle persone che si rivolgono ai servizi sanitari.
«Oggi è una giornata davvero significativa per la sanità di questo territorio – ha dichiarato il dr. Ficarra –
per l’apertura delle nuove cucine altamente tecnologiche, realizzate nei tempi previsti, desidero ringraziare il “Boccone del Povero”, per l’aiuto e il sostegno che ci ha dato in questo periodo chiusura, ma nello stesso
tempo ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per la ristrutturazione delle stesse e la presenza dell’Assessore Razza aggiunge un valore in più a questo momento così importante.»
Il Commissario si è anche soffermato sul nuovo Pronto Soccorso che auspica sarà aperto in tempi brevi ha rimarcato «Il Pronto Soccorso è il biglietto da visita dell’ospedale
e deve essere sicuro, accogliente, tempestivo e deve rispettare la privacy. Il modello in grado di dare risposte appropriate ed efficaci ai bisogni di salute delle persone.»

Medical News

L’Azienda Sanitaria di Ragusa non resta in silenzio dopo la “lettera denuncia” dello stimatissimo dr. Giuseppe Caccamo sulla situazione difficile del Pronto Soccorso del Maggiore di Modica.

La Direzione Sanitaria aziendale apprezza la collaborazione del sanitario nell’attenzionare la situazione, complessa e complicata, del Pronto Soccorso, tuttavia precisa che è determinata, spesso, da richieste di interventi impropri che ingolfano l’attività del Servizio, specialmente nel periodo invernale con il manifestarsi dell’influenza stagionale. Uno stato di cose che porta, inevitabilmente, a dei ritardi che inaspriscono la tensione e producono insofferenza nei pazienti che richiedono la necessaria assistenza. Purtroppo, c’è da rilevare che il personale spesso è insufficiente ma è un problema che l’Azienda sta cercando di risolvere attivando tutte le necessarie procedure per reperire persoanle sanitario da destinare all’emergenza/urgenza.
L’altro aspetto posto all’attenzione è quello del servizio di psicologia ospedaliera che l’Azienda, precisa, ha già attivato, in tutti gli ospedali dell’Azienda, da circa due anni.
Infine, l’apertura del Pronto Soccorso di Modica, come già è stato annunciato, nei giorni scorsi, è imminente. Una nuova struttura capace di dare risposte sanitarie più efficienti, uno spazio accogliente perché sarà una struttura moderna e funzionale.
L’Azienda non può che apprezzare l’approccio di collaborazione tra medici di famiglia e medici ospedalieri, perché il paziente va curato “nella sua globalità in quanto costituito da un corpo, da una mente, da uno spirito, e non curando la malattia a sé stante.( medicina olistica).”

Medical News

Per i 41 pazienti in dialisi all’ospedale Santa Maria Nuova di Firenze arriva il cioccolato di Modica. Nel reparto di emodialisi dell’ospedale fiorentino è stata consegnata da parte del Consorzio del cioccolato di Modica, una confezione personalizzata di cioccolato da distribuire ai pazienti in forma di cioccolata calda durante le prossime sedute dialitiche. “Per il suo alto contenuto di potassio – si spiega in una nota diffusa dall’Asl Toscana centro -, questo alimento non sarebbe uno dei raccomandati per chi è in trattamento di dialisi, tuttavia, con la dovuta accortezza e se si ha l’abilità di consumarlo con moderazione e sotto controllo, la seduta di dialisi può tradursi in una delle buone (sporadiche) occasioni di degustazione di questa prelibatezza”. Il cioccolato di Modica contiene solo pasta di cacao e zucchero e viene lavorato a freddo, caratteristica che conferisce al prodotto particolari proprietà nutritive e organolettiche.