Medical News

Banco, in Italia 5 mln di famiglie costrette a ridurre le visite

E’ cresciuto il numero di persone che necessitano di un aiuto economico per comprare medicine e nel 2016 sono stati oltre 12 milioni gli italiani e 5 milioni le famiglie che hanno dovuto limitare il numero di visite mediche o gli esami di accertamento per ragioni di tipo economico. Lo afferma l’associazione Banco farmaceutico di Milano alla presentazionem della XVII edizione della Giornata di raccolta del farmaco che si terrà l’11 febbraio.
Secondo l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, la povertà sanitaria cresce anche nel capoluogo lombardo: lo scorso anno grazie ai farmaci raccolti a Milano da Banco Farmaceutico, sono state aiutate oltre 151 mila persone bisognose, un numero in forte crescita rispetto al 2015 in cui erano 35 mila.

Medical News

La Regione Toscana sta impostando un’azione di sistema per il contrasto alla violenza di genere, fenomeno che sta assumendo dimensioni preoccupanti.
In quest’ottica parte una campagna di comunicazione per promuovere la conoscenza del numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522. Il numero è stato attivato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è collegato alla rete dei centri antiviolenza e alle altre strutture per il contrasto alla violenza di genere presenti sul territorio.
Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno ed è accessibile dall’intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo.
Le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza di genere e stalking, offrendo informazioni utili e un orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati presenti sul territorio nazionale. Il servizio mediante l’approccio telefonico sostiene l’emersione della domanda di aiuto, consentendo un avvicinamento graduale ai servizi da parte delle vittime con l’assoluta garanzia dell’anonimato.