News del giorno

Sono molto più antichi del previsto, tanto da essere in circolazione da ben 60 milioni di anni, i virus ‘parenti’ dell’Hiv responsabile dell’Aids. Tutti i componenti di questa famiglia, chiamati lentivirus, hanno in comune un lungo periodo di incubazione e sono responsabili di malattie croniche e neurologiche. La ricerca coordinata da Daniel Elleder, dell’Accademia delle Scienze della Cecoslovacchia e pubblicata sulla rivista Molecular Biology and Evolution dimostra che questi virus, che si riteneva fossero nati fra 3 e 12 milioni di anni fa, sono in realtà notevolmente più antichi. 

Lo ha dimostrato l’analisi del Dna dei lemuri volanti malesi: la mappa genetica delle tracce dei lentivurs presenti nel Dna ha permesso di di ricostruire la storia di questa famiglia di virus, dimostrandone le antiche origini. ”Speriamo che i nostri risultati aiutino i virologi a capire meglio come si sono evoluti i lentivirus, e come gli organismi che li ospitano abbiano sviluppato difese contro di loro”, commenta Elleder. 

NIL prossimo obiettivo dei ricercatori è seguire la sequenza temporale ancora più a ritroso nel tempo, analizzando un vasto spettro di animali. La speranza è di identificare più tessere del puzzle sull’evoluzione dei lentivirus.