Medical News

L’ASSL Sassari ha potenziato l’attività specialistica ambulatoriale negli istituti penitenziari di Sassari e Alghero, per un totale di quaranta ore settimanali. Le branche coinvolte sono l’odontoiatria, la cardiologia, l’ortopedia, l’ecografia, l’oculistica, la neurologia e la tossicologia. A queste attività si aggiungono la fisiatria, la chirurgia, la dermatologia, la gastroenterologia e l’urologia, garantite dal personale medico dipendente.
Oltre all’attività specialistica ambulatoriale, l’ASSL Sassari ha riorganizzato l’offerta del servizio di base dedicata ai detenuti delle due strutture carcerarie. Il nuovo modello è vincolato alla presa in carico dell’assistito ed è basato sul rapporto medico paziente, una novità che garantisce a tutti i detenuti la possibilità di rivolgersi, in condizioni ordinarie e non di urgenza, sempre allo stesso professionista.
Inoltre è stata implementata l’offerta psicologica, garantita a tutti i detenuti delle due case circondariali e non più ad alcune categorie specifiche, e il servizio clinico dell’offerta psichiatrica che, nel carcere di Bancali, è assicurato da quattro medici psichiatri con quattro accessi settimanali e, ad Alghero, è garantito con due accessi settimanali.
«Negli ultimi sei mesi abbiamo lavorato alla riorganizzazione dell’offerta sanitaria in carcere – afferma il direttore del Distretto Sanitario di Sassari, Nicolò Licheri. Dopo i necessari confronti di approfondimento con le direzioni carcerarie, a febbraio abbiamo incontrato il garante dei detenuti e successivamente abbiamo dialogato con le rappresentanze sindacali. Una volta raccolti i loro pareri e analizzate le richieste dei detenuti, abbiamo riorganizzato l’offerta sanitaria ponendo pari attenzione sia all’attività medica di base sia all’attività medica specialistica ambulatoriale. Siamo certi che questa rimodulazione delle priorità cliniche renderà più efficiente l’accesso e l’erogazione dei servizi sanitari in carcere».
Anche la dotazione strumentale è stata oggetto di revisione. Per migliorare l’assistenza nel carcere di Alghero è in fase di aggiudicazione il riunito odontoiatrico, richiesto per l’espletamento dell’attività specialistica. Mentre per le strutture di Bancali e Alghero è imminente la fornitura di due ulteriori lampade a fessura per l’attività oculistica.
Infine l’ASSL Sassari ha rinnovato la convenzione con la clinica di Malattie Infettive dell’AOU di Sassari per le consulenze nei due istituti penitenziari.
«Raggiunto questo primo risultato, pur nelle note difficoltà legate al contesto normativo ed economico, il Distretto di Sassari continuerà ad impegnarsi – conclude Licheri – per migliorare ulteriormente la qualità delle prestazioni e per rispondere in modo ancora più puntuale alle esigenze dei detenuti anche grazie al confronto, che si ritiene indispensabile, con le istituzioni competenti».

Medical News

La stagione estiva porta un potenziamento dei mezzi di soccorso dell’Ulss 12 Veneziana, in ogni parte del territorio. “A Venezia – spiega il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – l’Azienda sanitaria schiera stabilmente durante l’estate una quinta idroambulanza. Entrerà in servizio dal 15 giugno e resterà operativa fino al 15 settembre. Come già avvenuto nel corso dell’estate del 2015, questa quinta idroambulanza stazionerà durante i fine settimana al pontile del Distretto sanitario di Pellestrina. Ma in più quest’anno la quinta barca resterà attiva anche durante i giorni feriali: stazionerà al Lido di Venezia, al pontile del Nicelli, dalle 8.00 alle 20.00”. 
“Con questa duplice collocazione – spiega ancora il Direttore Generale – la quinta idroambulanza costituirà un potenziamento continuativo del parco barche impegnato per il soccorso nella zona insulare. Sarà al servizio della popolazione del Lido e di Pellestrina in particolare, collegando queste isole agli ospedali di Venezia, di Mestre e di Chioggia, a seconda delle necessità; ma se necessario opererà anche a supporto del soccorso a Venezia e al Cavallino”.
Sempre restando nella zona insulare, anche il parco macchine automobilistico viene potenziato in vista della stagione estiva turistico/balneare. E’ già presente e operativa, presso il Punto di Primo Intervento al Monoblocco, la seconda autoambulanza che rafforza il sevizio di emergenza/urgenza del Lido di Venezia. Si tratta di un’ambulanza ALS, cioè con strumentazione completa e infermiere professionale a bordo, che è già in linea dal 1 maggio, tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00. Questa ambulanza “estiva” sarà di stanza al Lido fino alla fine di settembre; si aggiunge all’altra ambulanza ASL normalmente operativa al Lido, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, durante tutto l’anno, e alla terza ambulanza ALS attiva a Pellestrina, sempre 7 giorni su 7, e 24 ore su 24.
Anche a Cavallino-Treporti l’Ulss 12 “raddoppia” le ambulanze: a quella già operativa tutti i giorni h24 se n’è aggiunta dal 1 maggio una seconda, anche questa completamente attrezzata e con medico e infermiere a bordo. La seconda ambulanza del Cavallino resterà operativa fino al 30 settembre, dalle 8.00 alle 20.00.
L’Ulss 12 potenzia inoltre la presenza medica, anche grazie alla collaborazione dei gestori dei Camping locali: presso la sede della Croce Verde opera ed esce in servizio di urgenza, dal 1 maggio al 30 settembre, un medico in più: nei giorni feriali questo medico in più opera dalle 8.00 alle 20.00, ma nei festivi, al sabato e alla domenica la presenza di un medico in più si allarga anche alle ore notturne, per presidiare le notti di maggior traffico e a maggior rischio di incidenti.
A Venezia, che già beneficerà della presenza in acqua della quinta idroambulanza, l’Ulss 12 schiera nel periodo estivo un medico in più in servizio con il SUEM 118, che sarà quindi operativo dalle 8.00 alle 20.00 tutti i giorni dal 1 giugno al 30 settembre.
Un secondo medico potenzierà, nello stesso periodo e con lo stesso orario, il Pronto Soccorso del Civile, in cui l’Ulss 12 mette in campo dal 15 giugno al 15 settembre, anche 3 infermieri in più e 3 ulteriori operatori sanitari.
Potenziata anche la Centrale Operativa 118, cuore della gestione dei soccorsi, dove nel periodo giugno-settembre sarà in servizio un operatore in più, tutti i giorni, dalle 8.00 alle 20.00.