Medical News

Inizia la scuola e ripartono anche i progetti di Promozione alla salute della Asl Toscana sud est, rivolti a studenti e insegnanti delle scuole della provincia di Grosseto. Le iniziative Asl per l’anno scolastico 2018/2019 sono state presentate durante un incontro pubblico tenutosi ieri lunedì 10 settembre, presso la Provincia, in piazza Dante e al quale hanno partecipato insegnanti, dirigenti scolastici e responsabili degli uffici educativi.
Numerosi anche questa volta i progetti previsti, condivi in accordo con l’Ufficio Scolastico Provinciale e pensati sulla base della rilevazione dei bisogni socio sanitari ed educativi della popolazione giovanile della provincia grossetana.
Durante la mattina sono state illustrate proposte destinate soprattutto agli insegnanti che hanno contatto diretto e quotidiano con gli alunni, sulle metodologie da mettere in atto per promuovere nei ragazzi sviluppo dell’autonomia e processi di empowerment, finalizzati all’apprendimento delle skills, ovvero l’insieme di capacità e attitudini come saper prendere decisioni, comunicare in modo efficace e resistere alle influenze esterne, facilitando scelte comportamentali salutari.
Rientrano in questo ambito i progetti “Metodologie Life Skills”, “Metodologie di gestione della classe” e “Metodologia autobiografica e narrativa”.
“Attraverso la diffusione di contenuti, metodologie e strumenti validati e condivisi si intende supportare attività e percorsi di formazione in tutte le scuole di ogni ordine e grado che sceglieranno di prendere parte a uno o più progetti proposti. – spiega Claudio Pagliara, responsabile aziendale UOS Educazione alla salute – La collaborazione tra Asl e Scuola rappresenta un elemento fondamentale per lo sviluppo di azioni di miglioramento degli ambienti di vita e di promozione per il benessere di studenti e insegnanti.
Alcuni progetti come il progetto “Margherita” sull’autismo e “Unplugged”, per scoraggiare l’uso di sostanze nocive in giovane età, sono già stati avviati negli anni precedenti e vengono riproposti dato il forte riscontro e l’efficacia rilevati.
Di carattere regionale sono alcuni programmi educativi relativi alla cultura della donazione e all’esercizio fisico in classe; grande attenzione anche per i temi controversi e più che mai attuali del web, del bullismo e della promozione di stili di vita non violenti in riferimento diretto al protocollo regionale Codice Rosa. Iniziative sono dedicate anche all’aspetto più privato ed emotivo che a volte i giovani si trovano ad affrontare senza possedere gli strumenti cognitivi ed educativi appropriati, si parlerà infatti di educazione alla perdita e al lutto, di sessualità e affettività.
“L’obiettivo delle attività della Promozione alla salute della Asl Toscana sud est – afferma la dottoressa Simona Dei, direttore sanitario Asl Toscana sud est – è quello di permettere alle persone di diventare sempre più protagonisti delle proprie scelte di vita con la sicurezza che dove queste non dovessero bastare a garantire i bisogni di salute, hanno intorno a loro un sistema che li protegge e li guida nei percorso adatti”.

Medical News

E’ convocata per mercoledì 9 maggio 2018 alle ore 11:00, nella sala Giunta della Provincia di Catanzaro in Piazza Prefettura a Catanzaro, una conferenza stampa per la presentazione del documento finale del Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per le Malattie renali elaborato dal gruppo di lavoro, promosso da ASP CZ e ANED e composto da qualificate figure professionali delle Aziende Ospedaliere Pugliese-Ciaccio e Mater Domini, delle Aziende Sanitarie CZ, KR e VV, dall’ANED (Associazione nazionale emodializzati dialisi trapianto), della SIN (Società italiana nefrologia) del CRT ( Centro regionale Trapianti).
Il documento è finalizzato alla costruzione di un unico percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale per il paziente nefropatico. Si tratta di linee guida per un modello assistenziale della malattia renale che deve coinvolgere tutte le unità di nefrologia dell’area centro della Calabria e che si spera venga adottato su tutto il territorio regionale. In particolare questo PDTA mira a creare un percorso orientato alla completezza della presa in carico del paziente nefropatico, dalla prevenzione della malattia renale, alle terapie sostitutive (dialisi) della funzione renale, dal trapianto al follow-up post-trapianto.
Alla conferenza stampa parteciperanno il Commissario al Piano di rientro ing. Massimo Scura, il Direttore Generale Dipartimento ad interim della Tutela della Salute dott. Bruno Zito, il Direttore generale dell’ASP di Catanzaro dott. Giuseppe Perri, il Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio dott. Giuseppe Panella, il Direttore generale dell’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini, dott. Antonio Belcastro, il Direttore generale dell’ASP di Vibo Valentia dott.ssa Angela Caligiuri, il Direttore generale dell’ASP di Crotone dott. Sergio Arena, il Segretario regionale dell’ANED dott. Antonio Montuoro, il Direttore del Centro Regionale Trapianti Dott. Pellegrino Mancini, il Presidente Regionale della Società Italiana Nefrologia dott. Romano Musacchio.

Medical News

L’intervento clinico psicologico nei grandi sistemi viventi: Il caso di Napoli in Treatment all’Ordine degli Psicologi della Campania per la presentazione del volume che ne spiega le premesse teoriche e la realizzazione.

Venerdì 19 gennaio 2018, alle 18:30, presso la sede dell’Ordine degli Psicologi della Campania in Piazzetta Matilde Serao 7 a Napoli, si terrà la presentazione di “Verso una clinica delle macroecologie”, scritto da Giovanni Madonna, Psicologo Psicoterapeuta Didatta Responsabile della sede di Napoli dell’IIPR (Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale), e Roberta De Martino, la Psicologa Psicoterapeuta e Giornalista, Allieva didatta presso l’IIPR, che ha ideato il progetto Napoli in Treatment.
Nella prima parte del volume, Giovanni Madonna sostiene la possibilità/necessità di un’assunzione di responsabilità sociale da parte di psicologi e psicoterapeuti in relazione alle patologie relative alle macroecologie, analoghe a quelle che in patologia individuale portano a esiti definibili come “schizofrenia” e “psicopatia”. Inoltre descrive le caratteristiche dell’intervento clinico psicologico da rivolgere alle macroecologie.
Nella seconda parte del volume, Roberta De Martino illustra Napoli in Treatment (NIT), intervento rivolto a una macroecologia, la città di Napoli, realizzato con una “psicofiction” in cui la città si sottopone a psicoterapia, e ispirato alle idee esposte nella prima parte del testo.
La presentazione di “Verso una clinica delle macroecologie” rientra nel calendario eventi letterari organizzato dall’Ordine degli Psicologi della Campania e denominato “Letture in Ordine”, pensato con l’obiettivo di mantenere la sede dell’Ordine come un luogo aperto alle novità letterarie, in particolare a quelle campane e ai libri di settore come questo, con cui contribuire all’applicazione dell’articolo 5 del codice deontologico, che invita lo psicologo a mantenere un livello adeguato di preparazione e aggiornamento professionale.
L’evento comincerà alle 18:30, con i saluti della Presidente dell’Ordine Psicologi Campania Antonella Bozzaotra. A introdurre e moderare gli interventi sarà la Vicepresidente dell’Ordine Psicologi Campania Lucia Sarno. Ne discuterà con gli autori Roberta Gaeta, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli.

Medical News

Venerdì 1 dicembre 2017 alle 18:30 presso la sede dell’Ordine degli Psicologi della Campania in Piazzetta Matilde Serao 7 a Napoli, si terrà la presentazione di “Prima di essere io – Il vivente, il linguaggio, la soggettivazione”, edito da Orthotes, scritto da Franco Lolli, Psicoanalista ALipsi e Direttore della sede IRPA (Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata) di Grottammare.
Secondo il programma dell’evento, a partire dalle 18:30, dopo i saluti della Presidente dell’Ordine Psicologi Campania Antonella Bozzaotra, la Vicepresidente dell’Ordine Psicologi Campania Lucia Sarno, introduce e modera gli interventi di Amalia Mele, Psichiatra Psicoanalista membro ALdN e ALI internazionale, e Laura Porta, Psicoanalista ALips, Associazione Jonas Monza Brianza e docente tutor IRPA, che discuteranno del libro con l’autore.
La presentazione di “Prima di essere io” di Franco Lolli fa parte del calendario eventi letterari organizzato dall’Ordine degli Psicologi della Campania “Letture in Ordine”, pensato per gli appassionati di lettura, per gli psicologi e gli studenti di Psicologia https://polska-ed.com/kupic-generic-cialis/. In particolare attraverso la presentazione di testi di settore, l’Ordine vuole dare piena applicazione all’articolo 5 del codice deontologico, che invita lo psicologo a mantenere un livello adeguato di preparazione e aggiornamento professionale.