Medical News

Uno spazio interamente dedicato ai servizi sanitari online, dalla prenotazione delle visite alla scelta del medico

È consultabile sulla home page del sito web istituzionale della Asl 5 (www.asloristano.it) la nuova sezione ‘Sanità Digitale’, interamente dedicata alla e-health, ovvero ai servizi sanitari offerti online. 

Attraverso le pagine virtuali di ‘Sanità Digitale’ sarà possibile con un click prenotare una visita, scegliere il proprio medico di famiglia oppure verificare i tempi d’attesa al più vicino Pronto Soccorso. Tramite la nuova sezione si potrà anche accedere al proprio fascicolo sanitario elettronico, che raccoglie la storia clinica e di salute del paziente, o utilizzare la Tessera sanitaria CNS, uno strumento che permette di usufruire online di numerosi servizi della Pubblica Amministrazione. Uno spazio sarà riservato a semplificare le procedure burocratiche in edilizia: sarà infatti possibile comunicare telematicamente l’avvio di un cantiere al Servizio Prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro (Spresal) e alla Direzione territoriale del lavoro (Dtl). 

«La novità di ‘Sanità Digitale’ consiste nell’aver raccolto in un’unica sezione tutti i servizi sanitari online che erano già attivi sul nostro portale ma che, in quanto non riuniti sistematicamente, non erano facilmente individuabili dai cittadini e rischiavano di essere poco utilizzati – spiega il Commissario Straordinario della Asl 5 Maria Giovanna Porcu – Adesso, seguendo anche le indicazioni regionali in questo senso, abbiamo scelto di dedicare un apposito spazio della home page alla e-health, così che i nostri utenti trovino un punto di riferimento immediato sul nostro sito. Ricordiamo che usufruire dei servizi sanitari online per i cittadini significa evitare le code allo sportello e sbrigare la pratica comodamente da casa, risparmiando tempo e fatica. Invitiamo dunque i nostri utenti ad utilizzare questa nuova sezione, che in futuro potrà essere arricchita di nuovi contenuti».

Medical News

WhatsApp per metà medici, fascicolo elettronico in 6 regioni

Cresce la sanita’ digitale: il 24% degli utenti prenota online visite ed esami, il 15% consulta documenti clinici. Le ricette dematerializzate sono ormai sette su dieci. E oltre la meta’ dei medici di Medicina Generale usa WhatsApp per comunicare con i pazienti. Sono alcuni dei risultati della ricerca dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanita’ della School of Management del Politecnico di Milano, presentata a Milano. 

In un contesto che vede una spesa sanitaria tra le piu’ basse d’Europa (3.077 dollari per abitante contro i 3.453 della media europea, a pari capacita’ di spesa) e un costo reale destinato a crescere nel futuro, gli investimenti per la digitalizzazione della Sanita’ italiana nel 2015 si attestano a 1,34 miliardi di euro, pari all’1,2% della spesa sanitaria pubblica, circa 22 euro per abitante, mostrando una sostanziale stabilita’ rispetto al 2014 (1,37 miliardi di euro).



Nel dettaglio, 930 milioni di euro sono stati spesi dalle strutture sanitarie, 320 milioni dalle Regioni, 70 milioni dai 47mila Medici di medicina Generale e 18 milioni direttamente dal Ministero della Salute. Nel 2015 e’ stato dematerializzato il 40% dei referti e il 9% delle cartelle cliniche. Il 16% dei referti e’ stata consegnata online al cittadino mentre le prenotazioni e i pagamenti effettuati via web sono rispettivamente, il 12% e l’8% del totale. Segnali positivi arrivano dai cittadini, che hanno incrementato l’utilizzo di servizi sanitari online rispetto a quanto rilevato lo scorso anno.