Medical News

Scadenza 13 Novembre 2017

Pubblicato sul Bur n. 97 del 13 ottobre 2017 la pubblicazione del concorso a tempo indeterminato per infermieri a cura dell’IPAB ISTITUTO “CESANA MALANOTTI”, VITTORIO VENETO (TREVISO).
L’avviso di concorso pubblico per esami è per la copertura di n. 6 posti a tempo pieno ed indeterminato di Infermiere Professionale (Cat. C – Posizione Economica C1), le due definizioni derivano dalla tipologia di CCNL adottato che è quello del comparto Regioni autonomie-locali.
Istituto Cesana Malanotti di Vittorio Veneto (TV) indice un concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 6 posti di Infermiere Professionale (Cat. C/C1) – CCNL Regioni ed Autonomie Locali.
Requisiti di ammissione:Titolo di Laurea in Scienze Infermieristiche e iscrizione all’Albo Professionale.
Termine di presentazione delle domande: 13 Novembre 2017 ore 12.00.

Medical News

Asl, ‘grave violazione doveri’, campagna richiamo 500 pazienti

Un’infermiera è al centro di un procedimento disciplinare dell’Asl 2 di Treviso perchè sospettata di aver solo finto di vaccinare molti dei bambini portati al suo ambulatorio, buttando via le fiale dopo aver registrato la prestazione. I colleghi si erano insospettiti, perchè i bimbi non piangevano durante l’iniezione. Il caso era stato segnalato nel giugno 2016 a Nas e Procura. Ma a marzo 2016 il gip, su richiesta del pm, aveva archiviato. L’Asl ha avviato una campagna di richiamo che riguarderebbe 500 pazienti. La Procura della Repubblica di Treviso, come confermato dal Procuratore Michele Dalla Costa, sta valutando ora l’opportunità di riaprire o meno l’indagine a carico dell’assistente sanitaria, che nel frattempo – spiega l’Asl 2 di Treviso – “è stata trasferita ad altro incarico, al manifestarsi dei sospetti delle colleghe”. L’infermiera, spiega l’azienda sanitaria, aveva eseguito vaccinazioni soltanto per tre mesi. L’Asl ritiene che si sia configurata “una grave violazione dei doveri professionali e degli obblighi assistenziali”. Per questo ha contattato tutti i pazienti potenzialmente interessati, circa 500, tra adulti e bambini, per dare loro la possibilità di completare correttamente la vaccinazione. Le giornate vaccinali straordinarie e mirate per varie patologie sono state fissate nei giorni 24 e 28 aprile, e 2 e 6 maggio al dipartimento di prevenzione di Treviso.