Tumore al Seno, arriva #FateleVedere per incentivare la prevenzione

Un hashtag #FateleVedere e una web app, la prevenzione è la prima arma per sconfiggere il tumore al seno e passa dalle nuove tecnologie.

Con un corretto stile di vita e un programma di controlli è possibile ridurre il rischio di ammalarsi. In occasione della Campagna Nastro Rosa della Lega Italiana Lotta Tumori, attiva per tutto il mese di ottobre e dedicata alla diagnosi precoce del tumore al seno, l’Istituto Humanitas di Rozzano (Milano) ospita la mostra fotografica itinerante #FateleVedere, per sensibilizzare le ragazze e le donne.

“Il tumore della mammella ad oggi è una malattia in costante aumento – spiegano gli esperti – soprattutto tra le ragazze giovani, ma grazie alla sensibilità ai temi della prevenzione e al miglioramento delle terapie è sempre più curabile, specialmente se diagnosticato in fase non avanzata”. Le donne sotto i 49 anni, continua Marco Alloisio, responsabile della Chirurgia Toracica di Humanitas, “sono escluse dai programmi di screening mammografico. In loro l’incidenza del tumore al seno è aumentata del 20%. Questo suggerisce la necessità di selezionare meglio il campione di donne da sottoporre a screening e di includere anche le donne sopra i 40 anni”.

Nel progetto di sensibilizzazione è stata realizzata anche la web app fatelevedere.it, con la quale è possibile caricare, editare e pubblicare sui canali social una propria fotografia in bianco e nero con, all’altezza del seno, un cartello riportante la scritta #FateleVedere. “Un invito a tutte le donne – concludono gli ideatori – a volersi bene e a prendersi cura di sé”.