Uno studio presentato a Palermo svela: il cioccolato accende il desiderio

Uomini prendete appunti, il cioccolato accende gli interruttori del sesso nella donna.

E’ questo il risultato di uno studio parallelo al Progetto Menopausa Italia, che valutava il comportamento sessuale della donna sulla base della frequenza dei rapporti, il desiderio, l’eccitazione e la soddisfazione sessuale.

La ricerca ha scoperto che, il consumo di cioccolato è percepito come fonte di piacere nel 60% dei casi, migliora l’umore nel 90%, aumenta l’eccitazione e il desiderio nel 50%, riduce l’irritabilità e i fastidi del sonno nel 33%.

I risultati di questa ricerca sono stati presentati al I Congresso organizzato dalla Sifiog (Società Italiana Fitoterapici e Integratori in Ostetricia e Ginecologia) e dall’Isdsp (International Society of Dietary Supplement and Phytotherapy), tenutosi al “Mondello Palace Hotel” di Palermo.

Lo studio parallelo, coordinato dal ginecologo Costante Donati Sarti ha cercato di associare i dati all’analisi delle sostanze presenti nel cioccolato. È così emerso che esse possono avere un effetto positivo sul desiderio, l’eccitazione e il miglioramento della funzione sessuali. Non è solo una questione cerebrale, visto che il cioccolato può migliorare il flusso sanguigno, favorire il rilassamento della muscolatura e il trasudato vaginale.

Secondo il professore Donati Sarti, “alcune sostanze del cioccolato aiutano un po’ come avviene con il Viagra nell’uomo, corroborano il rapporto sessuale. Certo, ci deve essere una buona sessualità e un buon desiderio prima. Serve una simbiosi emozionale. Non sappiamo, al momento se il cioccolato abbia un effetto terapeutico, ecco perché bisogna prendere le distanze dagli aspetti commerciali del facile connubio cioccolato-sesso”.