fbpx

Usa, 2 persone su 5 sono portatori di Papilloma Virus

Spesso inconsapevoli e senza sintomi ma possono contagiare altri

Il 43% degli americani, praticamente 2 su 5, sono portatori, a volte inconsapevoli e senza sintomi, di Papilloma Virus. E’ quanto emerge dalle stime sulla prevalenza di HPV negli Stati Uniti, appena aggiornate dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC). L’HPV è un grande gruppo di virus che infettano la cute e le mucose che rivestono il corpo. Esistono oltre 100 diversi tipi di HPV, di cui circa 30 riguardano la zona genitale e si trasmettono facilmente attraverso i rapporti sessuali. Nella maggior parte dei casi le infezioni sono asintomatiche e scompaiono spontaneamente, in alcuni casi causano condilomi e verruche.
Più preoccupanti sono quelle dovute a ceppi associati a un più alto rischio di provocare tumore al collo dell’utero e ad altre parti del corpo, sia nella donna che nell’uomo. I partecipanti al sondaggio Usa, tutti tra i 18 ei 69 anni, sono stati sottoposti a tamponi ai genitali e alla bocca. I campioni raccolti sono stati poi testati per il DNA di 37 tipi di HPV orale e genitale, tra cui 14 ceppi ad alto rischio. Ne è emerso che, tra gli adulti statunitensi, il 45% degli uomini e il 40% delle donne era infettato da HPV genitale. Mentre l’11,5% tra gli uomini e il 3,3% tra le donne da HPV orale. La prevalenza di ceppi ad alto rischio era del 23% per HPV genitale e 4% per l’HPV orale. “Nel mondo, Italia compresa – spiega Andrea Lenzi, presidente della Società di Endocrinologia – l’80% delle donne e oltre il 90% degli uomini viene a contatto col virus HPV almeno una volta nella vita. Tuttavia l’organismo è in genere in grado di debellare l’infezione. Le stime dei CDC sono interessanti perché riguardano non il numero di persone che vi è entrato in contatto ma quelle che, allo stato attuale, sono infette, anche senza saperlo, e quindi possono contagiare altre persone”.