Usa, vietate ai minori 18 anni sigarette elettroniche

Varranno stesse norme valide per sigarette e sigari

L’amministrazione Obama vieta la vendita di sigarette elettroniche ai minori di 18 anni. La nuova norma, secondo quanto dichiara dalla Food and Drug Administration, servirà a proteggere i minori dal rischio di sviluppare dipendenza da nicotina. Varranno le stesse regole in vigore le normali sigarette e i sigari.
 
Intanto la California compie un nuovo passo nella guerra al fumo. E alza l’eta’ per acquistare le sigarette e il tabacco a 21 anni, dagli attuali 18. Il governatore Jerry Brown ha firmato il progetto, facendolo divenire legge. L’obiettivo e’ quello di allontanare i ragazzi dal fumo. Secondo uno studio dell’Istituto di Medicina, il 90% dei fumatori inizia a usare tabacco prima dei 19 anni.

La stretta entrera’ in vigore tra 90 giorni e rappresenta, secondo quanto riferisce il Washington Post, la prima volta che un ente governativo regolamenta prodotti legati al fumo. Secondo le nuove norme i rivenditori avranno l’obbligo di verificare l’eta’ dell’acquirente che vuole acquistare le sigarette elettroniche. E sara’ inoltre proibita la vendita di questi prodotti attraverso distributori automatici. Da tempo le sigarette elettroniche sono al centro di un dibattito tra chi sostiene che provocano gli stessi danni di una sigaretta e chi invece pensa che rappresentino uno strumento per smettere di fumare. “Il consumo di sigarette tra i minori di 18 anni e’ calato sensibilmente – ha detto il ministro americano della salute Sylvia Burrell – in compenso e’ aumentato l’uso di prodotti a base di nicotina. Tutto ciò’ sta creando una nuova generazione di americani che sono a rischio dipendenza”.