Vita “felice” over 50: sport, dieta e niente fumo

Campagna ad hoc di Vitattiva e Abbott con patrocinio del Coni

Una persona oltre i 50 anni di età su tre è completamente sedentaria, nove su dieci non riescono a seguire una corretta alimentazione, e quasi la metà non ritiene soddisfacente il proprio stato di salute. E’ da questi dati dell’Istituto superiore di sanità, ed evidentemente dalla ‘voglia’ di cambiarli in positivo, che A.S.C. Vitattiva e Abbott hanno presentato oggi – nella sede del Coni al Palazzo delle Federazioni sportive nazionali – la campagna ‘Vivi con vigore’ per aiutare gli over 50 a vivere più in salute, in occasione del convegno ‘Sport,alimentazione, vitalità a misura di senior’, patrocinato da Regione Lazio, dallo stesso Coni e Italia Longeva.
Le regole base? Uno stile di vita che dia felicità: e perché sia corretto alcune regole non sono escluse; tra queste niente fumo, frutta e verdura, 30 minuti di attività fisica al giorno, controllo della pressione, della glicemia e del colesterolo, e anche tenere d’occhio l’indice di massa corporea. E dopo i 50 anni l’attività motoria dovrebbe avere alcune caratteristiche principali; tra queste l’attenzione alla capacità aerobica, al tono muscolare, alla mobilità articolare e alla postura, all’equilibrio e alla coordinazione dinamica generale, alle capacità attentive e mnemoniche. Il momento migliore per fare un po’ di sport potrebbe esser al mattino, viene consigliato, ma quel che conta è riuscire a fare attività. E per farlo, è concesso – almeno in questo caso – un po’ di ‘sano’ egoismo.