fbpx

A Catania, workshop sull’intervento diacronico e sincronico nell’ADHD

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD, Attention Deficit Hyperactivity Disorder) è una delle più frequenti sindromi neuropsichiatriche infantili descritte in letteratura. È caratterizzato da un insieme di sintomi ben definiti, che sono l’iperattività motoria, l’impulsività e l’inattenzione. I ragazzi con ADHD hanno in genere un’intelligenza nella norma, ma frequentemente vi sono altre diagnosi contemporaneamente presenti (dai DSA ai CD, per esempio), che complicano il quadro. L’ADHD deve quindi essere diagnosticato precocemente per consentire agli specialisti di predisporre ed intraprendere con il bambino, la famiglia e la Scuola un piano d’intervento che contenga un trattamento appropriato in grado di ridurre i sintomi principali e il conseguente disagio.
Per approfondire questo tema, a Catania, nell’aula magna Liceo Classico “M.Cutelli”, il prossimo 20 ottobre si svolgerà il workshop dal titolo “Intervento diacronico e sincronico nell’ADHD: le sfide dello sviluppo”.
Il workshop – promosso dalla Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza – Gruppo di Studio Adhd e Comportamenti Dirompenti Sezione Sicilia e supportato da medici e specialisti dell’ Asp di Catania – focalizzerà l’attenzione sia sugli interventi sincronici da mettere in atto (parent e teacher training, gruppi di auto mutuo aiuto, farmacoterapia, interventi ecologici), sia su quelli diacronici, permettendo il confronto con esperienze strutturate in tal senso (DSM Bolzano) con i più recenti risultati della ricerca scientifica finalizzata (Progetto ADDUCE). Destinatari sono neuropsichiatri infantili, psichiatri psicologi, pedagogisti ed altre figure sanitarie e sociali che operano con soggetti con ADHD. Della segreteria Scientifica ed organizzativa fanno parte il dott. Giancarlo Costanza, coord. GdS ADHD-CD – SINPIA Sicilia e ASP Catania e la dott.ssa Rosa Tillona, UONPIA Ct2-ASP Catania. Previste le relazioni del Prof Rizzo (Università di Catania), del dr. Lamberti e del prof. Gagliano (Università di Messina) e del dr. Giupponi (DSM Bolzano). Inizio alle ore 9. Alle 17.15, invece, la tavola rotonda dal tema: “La Rete come risorsa, per un nuovo paradigma”.