Zika: Usa, iniziati test vaccino sull’uomo

Fase 1 su 75 persone per verificare sicurezza

Il primo di una serie di test sull’uomo di un candidato vaccino per il virus Zika è appena iniziato negli Usa. Lo ha annunciato il National Institute of Health Statunitense, che coordina il progetto insieme al dipartimento della Difesa. Il vaccino è ottenuto dal virus inattivato, reso cioè incapace di replicarsi e di infettare l’uomo, e dopo test positivi sugli animali sarà provato su 75 persone tra 18 e 49 anni, principalmente per verificarne la sicurezza. A condurre il test sarà il Walter Reed Army Institute of Research Clinical Trial Center di Silver Spring, nel Maryland. I partecipanti saranno divisi in tre gruppi: il primo riceverà due dosi di vaccino o un placebo a distanza di 28 giorni, mentre gli altri due avranno insieme a quello per Zika anche il vaccino per l’encefalite giapponese o quello della febbre gialla. Nei prossimi mesi si aggiungeranno a questo altri quattro test sempre di fase 1. “Abbiamo un bisogno urgente di un vaccino sicuro ed efficace contro Zika – afferma Anthony Fauci, direttore del Institute of Allergy and Infectious Diseases -, visto che il virus continua a diffondersi e a causare serie conseguenze per la salute pubblica, soprattutto per donne in gravidanza e neonati”.