Quando Facebook ti salva la vita

Si è aperta una speranza per il giovane milanese, Salvatore Pezzano, che pochi giorni fa aveva lanciato un appello su Facebook. A seguito di una grave lussazione sterno claveare, subita mentre giocava a calcio, con l’osso che sfiora l’aorta, la vita del ragazzo era appesa a un filo: nessuno dei medici consultati, in Italia e all’estero, si era detto disposto a intervenire.
Ma ecco che la reazione non tarda ad arrivare. Due medici dell’Ospedale di Perugia “S. Maria della Misericordia”, Massimo Lenti, direttore della Chirurgia vascolare, e Antonello Panti, dell’equipe di Ortopedia e Traumatologia (guidata da Auro Caraffa) hanno risposto alla disperata richiesta di aiuto. “Venga da noi e lo opereremo … abbiamo la competenza e l’esperienza per affrontare questo caso. Siamo pronti a intervenire”, hanno annunciato attraverso l’ufficio stampa.