fbpx

Atrofia vulvo-vaginale, intervista al dott. Francesco Puglisi

L’atrofia vulvo-vaginale è una problematica ginecologica che entra a pieno titolo nella gestione da parte del Medico di medicina generale. L’atrofia vulvo-vaginale è una condizione cronica che tende a peggiorare nel tempo. Si caratterizza per l’assottigliamento della mucosa vaginale, con conseguente riduzione della vascolarizzazione, dell’elasticità e del grado di idratazione. Inoltre, si contraddistingue per un aumento del pH vaginale associato ad una riduzione dei lactobacilli, batteri buoni che proteggono la flora delle mucose vaginali. Ne abbiamo parlato con il dott. Francesco Puglisi, Medico di Medicina generale e Responsabile dello Studio Specialistico “Gyneco” di Catania.

Nonostante l’ampia diffusione, questa patologia è ancora oggi sottostimata e parlarne è fonte di imbarazzo per migliaia di donne. Diversi i percorsi di cura al Policlinico di Milano: fra questi un trattamento senza farmaci basato sulla radiofrequenza.

Ha un’incidenza altissima, colpisce in Italia una donna su due dopo la menopausa e provoca sintomi come secchezza vaginale, prurito e dolore ai rapporti sessuali. E’ l’atrofia vulvo-vaginale (AVV), patologia che ha un forte impatto negativo sulla qualità di vita della donna. Una malattia che, nonostante l’ampia diffusione, è ancora oggi decisamente sottostimata: il coinvolgimento delle parti intime provoca spesso disagio e vergogna nelle donne, che tendono quindi a trascurare questa malattia, con inevitabili conseguenze sia di salute che sulla vita di coppia. I percorsi terapeutici per la sua cura sono diversi: dai lubrificanti vaginali alla terapia estrogenica locale, sino ad un nuovo trattamento senza farmaci basato su uno strumento a radiofrequenza utilizzato proprio al Policlinico di Milano.

L’intervista realizzata dal direttore di Medicalive Magazine, Salvo Falcone, è stata registrata in occasione del 4° Congresso dell’Accademia del Sapere Medico Artemisia, svoltosi a Catania con l’organizzazione di AV Eventi e Formazione e la responsabilità scientifica del dott. Marcello Scifo, presidente del sodalizio.

Vedi tutte le interviste nello speciale video Artemisia